le notizie che fanno testo, dal 2010

WikiLeaks: Putin promette soldi a Berlusconi per accordi Gazprom

Il New York Times pubblica il capitolato dellaRussia e il capitolo dei rapporti fra Berlusconi e Putin. Sembra che i due leader abbiano un un rapporto d'affari, cioè che Putin avrebbe promesso a Berlusconi soldi in cambio di accordi tra Gazprom e ENI e Enel.

Oggi il New York Times pubblica i documenti di WikiLeaks che riguardano la Russia e sembra che i diplomatici americani si chiedano la natura dei rapporti che intercorrono tra Silvio Berlusconi e Vladimir Putin. Secondo questa nuova ondata di rivelazioni, i diplomatici USA si domanderebbero che genere di rapporti intercorrono tra i due premier "visto che con la guerra fredda era il partito comunista italiano che aveva sempre tenuto i rapporti con la Russia", come spiega ieri sera Giovanna Botteri, in collegamento da New York con lo studio di "Rai 3 Linea Notte" condotto da Maurizio Mannoni.
La Botteri spiega che proprio in quei momenti le rotative del New York Times (e i loro webmaster) erano a lavoro per pubblicare "tutto il capitolato della Russia" al cui interno c'è "tutto il capitolo dei rapporti fra Berlusconi e Putin".
Inizialmente la Botteri spiega che i documenti rivelerebbero che "secondo i diplomatici la natura di questo feeling è da trovarsi nel fatto che Berlusconi ammira il Putin macho, decisionista, il suo stile di governo autoritario e che, dicono i diplomatici americani, Berlusconi amerebbe molto esercitare anche in Italia".
Un dispaccio di un diplomatico americano rivela che "Berlusconi si avvicina alla Russia perché il suo più grande desiderio è diventare un politico importante in Europa e quindi decide di battere un terreno che gli altri non battono, quello della Russia appunto", spiega sempre la Botteri.
Tanto che un verrebbe riportato anche un colloquio tra l'ambasciatore americano in Russia un diplomatico italiano, di cui è stato cancellato il nome, "che dice come il nostro Ministero degli Affari Esteri si lamenti del fatto che tra Putin e Berlusconi ci sia una linea diretta, praticamente si telefonano senza passare dai canali diplomatici tradizionali." Ma il capitolo dei rapporti fra Berlusconi e Putin non si chiude qui, purtroppo. L'ambasciatore georgiano, racconta sempre la giornalista inviata da New York, "dice che sostanzialmente i due leader hanno un rapporto d'affari, cioè che Putin avrebbe promesso a Berlusconi soldi in cambio di tutti gli accordi che Gazprom stringerà con l'ENI e poi con l'Enel". La Botteri spiega anche che in tali documenti si parla "di un personaggio, che viene definito oscuro, cioè il deputato Valentino Valentini che conosce e parla russo e frequenta la Russia e che sarebbe l'autore di tutti gli accordi che Berlusconi fa".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: