le notizie che fanno testo, dal 2010

Bobbi Kristina Brown erede universale testamento di Whitney Houston

Whitney Houston fa sua unica erede la figlia di 19 anni Bobbi Kristina Brown, avuta dall'ex marito Bobby Brown, a cui non va nemmeno un dollaro. Ma Bobbi Kristina potrà gestire l'intero patrimonio solo quando compirà 30 anni.

Non era difficile da immaginare che l'erede universale di Whitney Houston sarebbe stata l'amata figlia, ora 19enne, Bobbi Kristina Brown, nata dal travagliato matrimonio con Bobby Brown. Il testamento di Whitney Houston è stato depositato presso un tribunale di Atlanta, e rivelato in anteprima dalla trasmissione Inside Edition. Whitney Houston avrebbe stilato per la prima volta il proprio testamento nel 1993, quando non era ancora nata Bobbi Kristina Brown, ma rivisto nel corso 2000. All'Associated Press l'avvocato che rappresenta la famiglia Houston spiega che l'esecuzione della volontà della cantante sarà abbastanza "semplice" e non si aspetta controversie legali. Whitney Houston è stata infatti molto chiara: Bobbi Kristina Brown è l'erede universale del suo patrimonio mentre sarà la madre della popstar,Cissy Houston, a ricoprire il ruolo di esecutore testamentario, cioè colei al quale viene dato l'incarico di curare che siano esattamente seguite le ultime volontà del defunto.
I soldi e tutte le proprietà verranno affidati ad un trust amministrato dalla cognata e manager di Whitney Houston, Patricia, ma Bobbi Kristina Brown non potrà usufruire nella ricchezza ereditata fino alla maggiore età.
Il patrimonio di Whitney Houston andrà infatti in un fondo fino a quando Bobbi Kristina Brown non compirà 21 anni, ma anche allora non potrà usufruirne liberamente. Solo a 25 anni Bobbi Kristina avrà un'altra quota dell'eredità, mentre a 30 annipotrà gestire senza vincoli la grade ricchezza che le ha lasciato la madre.
In realtà, anche se si stima che la fortuna di Whitney Houston si aggiri attorno ai 20 milioni di dollari, molti sono anche i debiti lasciati dalla cantante, alcuni dei quali comunque probabilmente "saldati" vista la vendita record dei suoi dischi subito dopo la morte prematura della popstar, avvenuta l'11 febbraio, alla vigilia dei Grammy Awards 2012, in una camera d'albergo di Los Angeles. Whitney Houston è stata infatti trovata morta dentro la vasca da bagno, e si ipotizza che a causare un malore sia stato un mix letale di farmaci e alcol, visto che da autopsia nei polmoni della cantante c'era poca acqua (http://is.gd/4QMY0W). Gli esami tossicologici, comunque, non saranno disponibili prima di qualche settimana ancora.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: