le notizie che fanno testo, dal 2010

Zenga: Al-Nassr non mi paga da 6 mesi. Un'altro precario

Walter Zenga, storico portiere azzurro, non viene pagato dal club saudita Al-Nassr da ben 6 mesi, unendosi così alla vasta schiera di precari e di lavoratori che attendono buone nuove dai datori di lavoro, oltre alle buste paga.

Walter Zenga, storico portiere azzurro, è l'attuale allenatore dell'Al-Nassr, club saudita, e come tanti altri italiani anche lui sembra avere le stesse difficoltà che hanno i precari ad essere pagati.
Il club dell'Arabia Saudita, infatti, comunica di averlo esonerato dall'incarico per gli ultimi risultati negativi che avrebbe avuto con la squadra.
In realtà l'Al-Nassr Athletic è seconda in classifica solo da poco tempo, rimasta invece in testa a lungo.
E Zenza, conosciuto anche come l'Uomo Ragno per le sue formidabili parate, ribatte a queste accuse spiegando prima di tutto all'Ansa di non essere stato affatto esonerato dalla carica di allenatore perché in realtà il club Al-Nassr sarebbe moroso nei suoi confronti.
"Sono sei mesi che il club non paga, né me né i miei assistenti. Venti giorni fa ho mandato una lettera al club per il rispetto dei patti e delle scadenze" spiega Walter Zenga all'Ansa.
"Ho mandato una lettera alla Federazione saudita, al club e alla Fifa per tutelare la mia persona e gli interessi dei miei assistenti - spiega l'ex portiere - che non hanno ricevuto nessun pagamento in vista anche di Natale".
"Nessuno mi ha comunicato niente né via fax né in altro modo - conclude Zenga - ma sono io ad aspettare una risposta". Walter Zenga si unisce così alla vasta schiera di precari e di lavoratori che attendono buone nuove dai datori di lavoro, oltre alle buste paga.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: