le notizie che fanno testo, dal 2010

Referendum 17 aprile: il commissario Montalbano vota SI contro le trivelle

"'Il Mediterraneo è anche un mare chiuso, uno sversamento comporterebbe danni irreparabili in tutte le sue coste. Il mare è un bene comune, spetta a noi proteggerlo': è il messaggio dello spot 'Per un Mediterraneo senza trivelle' lanciato oggi dal WWF con cui l'attore Luca Zingaretti sostiene le ragioni del SI al prossimo referendum sulle trivelle del 17 aprile", espone in un comunicato l'Ong.

Anche il commissario Montalbano, dalla sua Sicilia, invita gli italiani che lo seguono (e sono anche oltre i 10 milioni) a votare SI al referendum del 17 aprile contro le trivelle.
«Il Mediterraneo è un mare prezioso che nutre e abbraccia paesi e popoli diversi tra loro. Il Mediterraneo è anche un mare chiuso, uno sversamento comporterebbe danni irreparabili in tutte le sue coste. Il mare è un bene comune, spetta a noi proteggerlo»: è infatti il messaggio dello spot video 'Per un Mediterraneo senza trivelle' lanciato oggi dal WWF con cui l'attore Luca Zingaretti sostiene le ragioni del SI al prossimo referendum sulle trivelle del 17 aprile.
"Con il sottofondo di musiche suggestive, nello spot scorrono immagini di un mare incontaminato, popolato da delfini e tartarughe marine: tutto evoca il paesaggio caratteristico del bacino mediterraneo. E' questo il mare davanti al quale l'attore lancia il suo appello, un incoraggiamento a pronunciarsi in difesa del nostro patrimonio fatto di mare pulito e coste incontaminate dove turismo e pesca sono risorse economiche da difendere. Il video, realizzato da Gianpaolo Rampini e Alessandra Raichi, fa parte della Campagna del WWF #unmaredisi e viene diffuso da oggi su tutti gli strumenti social e notiziari web" riporta infine l'Ong.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: