le notizie che fanno testo, dal 2010

Putin: speriamo non siano necessarie armi nucleari contro ISIS

Il presidente russo Vladimir Putin avverte che in Siria sta testando missili che possono essere armati sia con testate convenzionali che speciali. Putin quindi auspica: "Speriamo che non sia necessario usare armi nucleari contro lo Stato Islamico".

"Speriamo che non sia necessario usare armi nucleari contro lo Stato Islamico" auspica Vladimir Putin parlando con il Ministro della Difesa Sergey Shoigu che a riferito al presidente russo i risultati degli ultimi bombardamenti in Siria contro i terroristi dell'ISIS. "Dobbiamo analizzare tutto ciò che accade sul campo di battaglia, come reagiscono le armi" spiega infatti Putin, in un discorso che sembra fatto a nuora perché suocera intenda. Putin quindi prosegue: "Il Kalibrs (missile da crociera studiato per colpire unità navali di superficie) e il KH-101 (missile aria-superficie) hanno dimostrato di essere moderni ed altamente efficaci e li abbiamo provati sul campo - precisando - Sono armi di precisione che possono essere equipaggiate indifferentemente sia con testate convenzionali che speciali, tra le quali quelle nucleari". Il presidente russo quindi sottolinea che armare i missili con testate nucleari "non è necessario quando si combatte i terroristi", aggiungendo però: "E mi auguro che non sarà mai necessario". I missili Kalibr e gli KH-101 sono stati dispiegati dalla Russia per la prima volta quest'anno in operazione antiterrorismo in Siria, e Putin assicura che "i colleghi israeliani e americani sono stati avvertiti di questi lanci".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: