le notizie che fanno testo, dal 2010

Putin: annessione Crimea a Russia? Solo i cittadini decidono, con referendum

Vladimir Putin chiarisce che le truppe schierate in Crimea non sono dell'esercito della Russia ma "milizie locali" che vestono "in stile russo" perché tale abbigliamento è disponibile nei negozi militari in tutta l'ex Unione Sovietica. Infine, Putin precisa che la decisione di una annessione della Crimea alla Russia spetterà solo ai cittadini attraverso la libertà di voto.

Vladimir Putin ha chiarito la natura delle truppe, senza insegne, che nei giorni scorsi sono state schierate in Crimea, regione dell'Ucraina del sud-est che ha una maggioranza etnica della popolazione russa. In conferenza stampa Vladimir Putin ha affermato che la Russia "non ha inviato" militari in Crimea e "non ha intenzione di annettere la penisola". Putin sostiene infatti che quelle in Crimea sono "milizie locali", sottolineando che se indossano uniformi "in stile russo" è perché tale abbigliamento è disponibile nei negozi militari in tutta l'ex Unione Sovietica. Putin ha quindi rivelato, smentendo quando sostenuto da Kiev, che fino a 22.000 soldati dell'esercito ucraino con equipaggiamenti militari pesanti avrebbero "disertato" per confluire nelle milizie locali filorusse. Parlando di una possibile annessione della Crimea alla Russia, Vladimir Putin ha quindi affermato che spetta solo alla popolazione locale la decisione, precisando: "Credo che solo i residenti di un territorio possono e devono decidere del proprio futuro, a condizione che abbiano la sicurezza e la libertà di voto". Le autorità della Crimea hanno infatti annunciato l'intenzione di indire un referendum sullo status della penisola a fine mese. La maggior parte dei residenti locali sono russofoni ed hanno stretti legami con Mosca, anche se non necessariamente ciò si tradurrà con una secessione dall'Ucraina.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: