le notizie che fanno testo, dal 2010

Referendum costituzionale: M5S scambia Agcom per Casaleggio, dice Peluffo

"Non avendo altri argomenti, il Movimento 5 Stelle insiste con i ricorsi all'Agcom: prego, si accomodino pure. Anche perché le probabilità che il nuovo ricorso finisca come il precedente, cioè nel nulla, sono altissime", segnala in un comunicato Vinicio Peluffo, politico PD.

"Non avendo altri argomenti, il MoVimento 5 Stelle insiste con i ricorsi all'Agcom: prego, si accomodino pure. Anche perché le probabilità che il nuovo ricorso finisca come il precedente, cioè nel nulla, sono altissime. La facilità con cui i 5 Stelle si appellano all'Autorità per le Comunicazioni e anche lo scarso successo degli stessi ricorsi, si spiegano con un fraintendimento di fondo sulla concezione che Roberto Fico e colleghi hanno della dialettica politica: per loro vanno innanzitutto sanzionate le opinioni che non coincidono con quelle del verbo grillino. Le precedenti pronunce dell'Agcom sono nient'altro che una conferma di questo equivoco. Il presidente Fico e gli altri commissari pentastellati intenderebbero attribuire, in sostanza, all'Agcom un ruolo simile a quello che la misteriosa Casaleggio svolge con i dissidenti interni: uno strumento per ridurre al silenzio chi non la pensa come loro. Per fortuna, però, non è così che funziona la par condicio. E' il segno che Fico non si è ancora deciso a leggersi le norme che la regolano" riporta in una nota il deputato PD Vinicio Peluffo.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: