le notizie che fanno testo, dal 2010

Luigi Di Maio su intervento Rai conferma difficoltà M5S, dice Peluffo (PD)

"Ieri Luigi Di Maio si distingueva per una purga digitale, cancellando da un video dei 5 Stelle il sindaco Federico Pizzarotti, reo di dissentire. Oggi, nel goffo tentativo di passare al contrattacco si butta sulla Rai", fa sapere in un comunicato Vinicio Peluffo del Partito Democratico.

"Ieri Luigi Di Maio si distingueva per una purga digitale, cancellando da un video dei 5 Stelle il sindaco Federico Pizzarotti, reo di dissentire. Oggi, nel goffo tentativo di passare al contrattacco si butta sulla Rai. Purtroppo per lui il suo è un brutto autogoal. Non solo conferma le difficoltà e l'imbarazzo causate a M5S dalla vicenda Pizzarotti, ma ribadisce pure l'ossessione dei 5 Stelle per la Rai. Si tratta pur sempre, in fondo, delle stesse persone che hanno preteso di stabilire la scaletta dei Tg, magari dopo aver occupato la sede Rai" dichiara in una nota Vinicio Peluffo, deputato del PD.

"Per evitare, comunque, ogni strumentalità sulle scelte dell'azienda, basta leggersi l'intervista di oggi al presidente Maggioni, che è stata chiara: rispetto a Virus, non ci sarà alcuna epurazione bensì una semplice richiesta di un nuovo talk show. Una normale scelta aziendale, dunque, incomprensibile solo per chi, come i 5 Stelle, è interessato a controllare e non a migliorare le trasmissioni. Quanto a Ballarò, prendiamo atto che Di Maio è l'unico a sapere qualcosa circa il suo futuro" conclude il parlamentare.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: