le notizie che fanno testo, dal 2010

De Luca indagato per istigazione a voto di scambio dopo discorso ai sindaci su referendum

La Procura di Napoli ha aperto un fascilo contro il governatore VIncendo De Luca per istigazione al voto di scambio, a seguito del famoso discorso ai sindaci in vista del referendum del 4 dicembre.

Si è evoluta l'inchiesta sul presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca e sull'ormai famoso incontro dello scorso 15 novembre avvenuto all'hotel Ramada tra il governatore e circa 300 sindaci dei Comuni della Regione. Nel corso di quell'incontro, infatti, De Luca invitava gli amministratori PD a impegnarsi per la vittoria del Sì al referendum perché, diceva, il premier Matteo Renzi "manda fiumi di soldi", chiedendo anche di "mandare i fax con i numeri dei voti".

Vincenzo De Luca ha sostenuto che le sue era "frasi goliardiche" ed inizialmente la Procura di Napoli il 24 novembre aprì un fascicolo senza ipotesi di reato. Da allora però i pm sembrano aver raccolto fatti che hanno permesso di indagare formalmente per il reato di istigazione al voto di scambio. Il pm Stefania Buda ha cominciato intanto a convocare testimoni.

© riproduzione riservata | online: | update: 14/12/2016

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

social foto
De Luca indagato per istigazione a voto di scambio dopo discorso ai sindaci su referendum
Mainfatti, le notizie che fanno testo
Questo sito utilizza cookie di terze parti: cliccando su 'chiudi', proseguendo la navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie fai clickQUICHIUDI