le notizie che fanno testo, dal 2010

Carnevale di Viareggio 2012 c'è Schettino: abbandonerà anche il carro?

Francesco Schettino sarà protagonista del Carnevale di Viareggio 2012, anche se la sua maschra non sarà di cartapesta. Ad impersonare "Capitan Codardo" il cantante Gianluca Domenici, che forse abbandonerà il carro prima degli altri.

Il Carnevale di Viareggio non poteva non rappresentare, tra le sue maschere, anche il comandante della Costa Concordia Francesco Schettino, divenuto purtroppo all'estero sinomino di "codardia", tanto che il capo del partito repubblicano americano Reince Priebus arriva ad affermare che Barack Obama "ha abbandonato gli Stati Uniti come il comandante della Costa Concordia ha abbandonato la sua nave".
Gli organizzatori del Carnevale di Viareggio 2012 inseriscono però Francesco Schettino in extremis, visto che i carri si cominciano a realizzare tra ottobre e novembre, e la parata è prevista per questa domenica.
Ma l'impatto sarà ugualmente allegorico. Invece che di cartapesta, Francesco Schettino sarà impersonato dal cantante Gianluca Domenici, che in uniforme da marinaio interpreterà "Capitan Codardo" sul carro di prima categoria intitolato "Ma dov'è questa crisi", cantando nel corso della marcia il brano da lui composto "Siamo sul Titanic".
Come viene descritto nel catalogo del Carnevale di Viareggio, il carro "Ma dov'è questa crisi" rappresenta una Italia e una Europa sul punto di affondare.
"Ammaliato e coccolato dalle sue 'Sirene' dell'isola di Bunga Bunga - si legge sul catalogo - Silvio Berlusconi ha continuato per anni nelle sue farneticazioni deliranti, raccontandoci le novelle più disparate. Di tutte queste certamente la più incredibile e stata la negazione sistematica della crisi economica mondiale che ci sta attraversando. Mentre lui se la spassa alla faccia di tutto e di tutti, alle sue spalle incombe il disastro". "Il Titanic dell'Europa - spiega ancora la brochure - barcolla pericolosamente e urtando l'iceberg del debito pubblico sta per inabissarsi da un momento all'altro. In ordine di sventura i leader della Grecia, dell'Irlanda, del Portogallo, della Spagna sono aggrappati ai leader più forti della Francia e della Germania che tentano disperatamente di salvarli" (anche se qualcuno non ne è poi così convinto, ndr).
La descrizione del catalogo continua rivelando che "dietro al Titanic emerge una figura imponente, il nuove presidente della Banca Centrale Europea Mario Draghi...su di lui sono riposte le speranze di molti paesi per risolvere questa grave crisi mondiale".
In questo scenario non poteva mancare quindi Francesco Schettino, anche se qualcuno probabilmente si starà domandando se anche a Viareggio abbandonerà il carro prima del suo arrivo a destinazione. Metafora, questa, che potrebbe essere letta come presagio di quel che succederà al Titanic Europa.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: