le notizie che fanno testo, dal 2010

Turista romano salva bimba da annegamento. Sarà ospite di Venezia

Un turista romano diventa a Venzia eroe per caso, gettandosi nella laguna, senza pensarci un attimo, per cercare di salvare una persona che non riusciva a rimanere più a galla, una bambina di circa 6 anni.

Un tecnico informatico romano probabilmente non dimenticherà facilmente il suo decimo anniversario di matrimonio, festeggiato con una vacanza a Venezia insieme al figlio di 2 anni e mezzo. Come ricorderà per sempre il suo salvatore la bambina di 5-6 anni che senza quell'uomo sarebbe potuta anche affogare nelle acque davanti San Marco. Valerio G., 41 anni, racconta infatti che, dopo aver notato le grida di un gruppo di persone che indicavano la laguna, ha visto nell'acqua una figura che non riusciva più a stare a galla. "Quando mi sono tuffato non mi sono reso conto che si trattasse di una bimba - racconta l'uomo - ho visto solo un corpo in acqua, qualcuno che si agitava e con le braccia tese disperatamente cercava di restare a galla. Solo dopo mi sono accorto della sua giovane età". Il romano, infatti, non ci ha pensato due volte e si è gettato nella laguna per salvare la figlia di una coppia indiana, con altri figli. Tanti i ringraziamenti da parte dei genitori, quando l'uomo ha consegnato la bambina tra le loro braccia, e molta anche la disponibilità dei veneziani, che l'hanno aiutato ad asciugarsi. Soddisfazione anche da parte del sindaco della Capitale Gianni Alemanno, che intende invitare Valerio G. in Campidoglio per "dargli almeno un riconoscimento per la bellissima immagine che ha dato di Roma". L'amministrazione comunale di Venezia invece, ha spiegato che l'uomo sarà loro ospite per un fine settimana, quale ringraziamento "per il nobile e generoso gesto e per la prontezza con cui è intervenuto per salvare la bambina".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: