le notizie che fanno testo, dal 2010

Vatileaks 2: libri Nuzzi e Fittipaldi per "trarre vantaggio da un atto gravemente illecito"

Nella notte di Halloween sono stati arrestati mons. Lucio Angel Vallejo Balda e la dott.ssa Francesca Chaouqui, ex segretario e membro Commissione referente di Studio e indirizzo sull'organizzazione delle Strutture Economico-Amministrative della Santa Sede, istituita da Papa Francesco nel luglio 2013. I due avrebbero sottratto notizie e documenti riservati, e alcuni di questi sembra che finiranno nei libri di prossima pubblicazione "Via Crucis" di Gianluigi Nuzzi ed "Avarizia" di Emiliano Fittipaldi.

"Nel quadro di indagini di polizia giudiziaria svolte dalla Gendarmeria vaticana ed avviate da alcuni mesi a proposito di sottrazione e divulgazione di notizie e documenti riservati, sabato e domenica scorsi (cioè nella notte di Halloween, ndr) sono state convocate due persone per essere interrogate sulla base degli elementi raccolti e delle evidenze raggiunte" riferisce in una nota la Sala stampa vaticana. Ad essere interrogati sono stati mons. Lucio Angel Vallejo Balda e la dott.ssa Francesca Chaouqui "che in passato erano stati rispettivamente segretario e membro della COSEA (Commissione referente di Studio e indirizzo sull'organizzazione delle Strutture Economico-Amministrative della Santa Sede, istituita da Papa Francesco nel luglio 2013 e successivamente sciolta dopo il compimento del suo mandato)".

In seguito alle risultanze degli interrogatori, Lucio Angel Vallejo Balda e Francesca Chaouqui sono state trattenute in stato di arresto in vista del proseguimento delle indagini, mentre oggi Chaouqui è stata rimessa in stato di libertà "a motivo della sua collaborazione alle indagini". A contenere tali documenti riservati sottratti dalla Santa Sede sarebbero i libri di prossima pubblicazione "Via Crucis (Da documenti e registrazioni segrete. La drammatica lotta del Papa che vuole cambiare la Chiesa)" di Gianluigi Nuzzi ed "Avarizia" di Emiliano Fittipaldi. Fu sempre Nuzzi a pubblicare nel 2012 "Sua Santità - Le carte segrete di Benedetto XVI" che riportava al suo interno molti dei documenti privati di Papa Ratzinger trapelati durante lo scandalo Vatileaks, che portò all'arresto di Paolo Gabriele, maggiordomo del Santo Padre, processato, condannato e poi graziato dal Pontefice.

Oggi il Vaticano precisa che i libri che stanno per uscire di Nuzzi e Fittipaldi "anche questa volta, come già in passato, sono frutto di un grave tradimento della fiducia accordata dal Papa e, per quanto riguarda gli autori, di una operazione per trarre vantaggio da un atto gravemente illecito di consegna di documentazione riservata, operazione i cui risvolti giuridici ed eventualmente penali sono oggetto di riflessione da parte dell'Ufficio del Promotore in vista di eventuali ulteriori provvedimenti, ricorrendo, se del caso, alla cooperazione internazionale". La Sala stampa vaticana chiarisce infine che "pubblicazioni di questo genere non concorrono in alcun modo a stabilire chiarezza e verità, ma piuttosto a generare confusione e interpretazioni parziali e tendenziose. - concludendo - Bisogna assolutamente evitare l'equivoco di pensare che ciò sia un modo per aiutare la missione del Papa".

Ma chi sono le persone che hanno gravemente tradito la fiducia di Papa Francesco? Lucio Angel Vallejo Balda e Francesca Chaouqui erano "i due più famosi titolari della commissione messa in piedi da papa Francesco per riorganizzare le amministrazioni vaticane, con libero accesso a tutte le carte e le contabilità riservate" come ricorda Sandro Magister su l'Espresso sottolineando però che "della loro inaffidabilità si sapeva 'ad abundantiam' fin da quando Jorge Mario Bergoglio aveva affidato ai due i galloni del repulisti amministrativo" anche se "il circuito mediatico-ecclesiastico che da Casa Santa Marta in là incensa quotidianamente il papa non poteva ammettere dubbi sull'infallibilità di queste 'sue' nomine".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: