le notizie che fanno testo, dal 2010

Vaticano: nominato nuovo presidente IOR. Papa espresso pieno consenso

La Commissione Cardinalizia di Vigilanza dello IOR nominano "all'unanimità" il nuovo Presidente del Consiglio di Sovrintendenza dello IOR, Ernst von Freyberg. Papa Benedetto XVI "ha seguito da vicino l'intero processo di selezione e di scelta".

Come smentito ieri da padre Federico Lombardi, il nuovo Presidente del Consiglio di Sovrintendenza dello IOR (Istituto per le Opere di Religione) che prenderà il posto dello sfiduciato Ettore Gotti Tedeschi non sarà il banchiere belga Bernard De Corte come annunciato ieri da alcuni media ma bensì l'Avv. Ernst von Freyberg. Come riporta Radio Vaticana, Ernst von Freyberg, tedesco di 55 anni, sposato, è membro dell'Ordine dei Cavalieri di Malta. E' co-dirigente dell'Associazione per i Pellegrinaggi a Lourdes dell'arcidiocesi di Berlino, fondatore e membro del Freyberg Stiftung sin dalla sua creazione nel 2009. La Fondazione sostiene tre organizzazioni cattoliche in Francia, Germania e Austria, il Freiligrath Schule (scuola elementare a Francoforte) e offre borse di studio. Inoltre è un membro del Consiglio di sorveglianza di Flossbach von Storch AG, società di gestione del risparmio con sede a Colonia con un patrimonio di 8 miliardi di euro. E' membro del Consiglio consultivo di Manpower GmbH, una società di servizi di lavoro temporaneo con ricavi pari a 600 milioni e 22.000 dipendenti in Germania.

La Sala stampa vaticana sottolinea infine come l'attuale presidente delle IOR Ernst von Freyberg abbia quindi una "vasta esperienza in materia finanziaria e di regolamentazione finanziaria". Nella nota, si precisa come gli altri quattro Membri del Consiglio di Sovrintendenza dello IOR mantengono il loro incarico mentre si chiarisce che la decisione di nominare Ernst von Freyberg "è il risultato di profonda valutazione e di diverse interviste che la Commissione Cardinalizia ha compiuto, sempre con il supporto del Consiglio di Sovrintendenza". "Si è trattato di un percorso di alcuni mesi, meticoloso e articolato, che ha permesso di valutare numerosi profili di alto livello professionale e morale, anche con l'assistenza di un'Agenzia internazionale indipendente, leader nella selezione di alti dirigenti d'impresa" viene evidenziato nella nota stampa della Santa Sede, precisando che Papa Benedetto XVI "ha seguito da vicino l'intero processo di selezione e di scelta del nuovo Presidente del Consiglio di Sovrintendenza dello IOR" e per la nomina di Ernst von Freyberg "ha espresso il Suo pieno consenso alla decisione della Commissione Cardinalizia". A nominare Ernst von Freyberg è stati i cardinali della Commissione Cardinalizia di Vigilanza dello IOR che si sono mossi "sempre in modo unito e concorde" sottolinea padre Federico Lombardi ai giornalisti.

Padre Federico Lombardi chiarisce: "All'unanimità, Commissione cardinalizia e Board hanno varato questa scelta; la documentazione è stata presentata al Santo Padre perché fosse debitamente informato e potesse dare il suo consenso, cosa che è avvenuta nel corso del pomeriggio di ieri. E stamattina è stata fatta la nomina formale: diciamo che non è una nomina papale, la nomina è della Commissione cardinalizia. Ma, evidentemente, con il consenso pieno della Commissione e anche del Board, che ha assistito e partecipato pienamente in questo processo". Il direttore della Sala stampa vaticana ha quindi aggiunto che il procedimento di scelta del nuovo presidente dello IOR è stato "esemplare dal punto di vista della serietà, dell'affidabilità, del metodo seguito" spiegando: "Mi sembra che anche questo sia un segnale della volontà di rigore, di oggettività, di competenza, di trasparenza che la Santa Sede si impegna a dare anche per tutto quanto riguardi le vicende ed i problemi di carattere economico, amministrativo, di rispetto della legalità e delle norme internazionali per il controllo di tutto quello che è necessario per combattere, fino in fondo, tutti gli aspetti di illegalità o di criminalità nel mondo economico e finanziario". Infone, padre Federico Lombardi chiarisce che "alcune descrizioni giornalistiche sulle presunte lotte di potere in Vaticano, sono andate al di là della realtà" ricordando come solo ieri il Papa, parlando ai parroci romani , "aveva fatto un'interessante osservazione sul rapporto tra il Concilio reale, come lui l'aveva vissuto, e il Concilio dei media" e invita: "Cerchiamo di fare in modo che noi, che siamo i media, teniamo una sede vacante e un conclave dei media vicino alla realtà con cui la Chiesa lo vive effettivamente".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: