le notizie che fanno testo, dal 2010

Il "vice parroco di carta", il "foglietto" della Chiesa compie 90 anni

"La Domenica" il "foglietto" che si trova immancabilmente sui banchi di tutte le Chiese cattoliche, compie 90 anni. E così il "vice parroco di carta" fondata nel 1921 dal beato Giacomo Alberione continua nella sua originale opera di "coadiutore efficace" dei "sacerdoti in cura d'anime".

C'è un "foglietto" che accompagna le messe della Chiesa Cattolica da quasi un secolo e si chiama, emblematicamente, "la Domenica". E' il "vice-parroco di carta" come l'aveva inteso, con il suo entusiasmo e amore contagiante, il suo inventore Giacomo Alberione (beato da Giovanni Paolo II il 27 aprile 2003), fondatore di Famiglia Cristiana, delle Edizioni San Paolo e di moltissime altre iniziative di "apostolato editoriale". Questo foglietto, che con il tempo si è evoluto fino ad arrivare alla forma "sobria" di oggi, è una vera e propria miniera di riflessione e qualità editoriale, sia pur nella sue "dimensioni volanti" che forse racchiudono il segreto del suo successo (e della sua longevità). Il 24 luglio 2011 (XVII Domenica del tempo ordinario), il direttore de "la Domenica" Don Nicola Baroni e il condirettore Don Orlando Zambello, ringraziavano i collaboratori "esperti di bibbia, liturgia, storia, musica, comunicazione" e il lettori tutti. "Brevi semplici ed essenziali monizioni avviano alla comprensione e alla meditazione" scrivono i due sarcerdoti, ricordando che "La Chiesa stessa ci insegna a usare ogni mezzo, perché la proclamazione della fede giunga al cuore degli uomini e delle donne". E così, come si legge in una pagina purtroppo un po' troppo "nascosta" del sito dei paolini (ma assolutamente da leggere, "Il viceparroco di carta - di Rosario F.Esposito http://is.gd/8zmQM6) si continuano a rispettare le parole apparse in uno stelloncino del 25 ottobre 1924 nel periodoco dei cooperatori paolini che "ammoniva amabilmente i parroci: 'Ricordatevi che La Domenica sarà come un viceparroco, un coadiutore efficace al vostro zelo: porterà la vostra voce e una parola buona in tutte le famiglie'. Ecco perché, come scriveva Esposito in occasione degli 80anni de "la Domenica": "Generalmente il parroco raccomanda di portarsela a casa, riguardare le letture, leggerle in famiglia riandando all'omelia". A molti dispiace persino piegarla in quattro per infilarla in tasca.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: