le notizie che fanno testo, dal 2010

Conclave 2013: cardinale O'Brien si dimette. Mahony parte per Roma

Mentre il cardinale Roger Mahony annuncia su Twitter la sua partenza per Roma, il cardinale Keith O'Brien rinuncia al Conclave 2013 per evitare che "l'attenzione dei media a Roma" si concentri su di lui anizhé sull'elezione del nuovo Papa.

Il cardinale Roger Mahony annuncia da Twitter di stare partendo per Roma e di non voler rinunciare, quindi, al Conclave 2013 che proclamerà l'elezione del nuovo Papa, nonostante le recenti polemiche sul fatto di essere ritenuto responsabile di aver insabbiato 129 casi di abusi su minori da parte di ecclesiastici negli anni '80. Il cardinale Keith O'Brien, accusato invece di "comportamenti inappropriati" da tre sacerdoti e da un ex sacerdote (sempre in riferimento a fatti risalenti agli anni '80), si è invece dimesso dalla carica di arcivescovo di St. Andrews ed Edimburgo. Al contrario del cardinale Mahony, il cardinale O'Brien ha preferito rinunciare al Conclave 2013 per evitare che "l'attenzione dei media a Roma" si concentrasse su di lui anziché "su Papa Benedetto XVI e sul suo successore", come sottolinea lo stesso ex porporato. La Santa Sede precisa che Papa Ratzinger ha accettato le dimissioni del cardinale Keith O'Brien lo scorso 18 febbraio, precisando che sono state presentate "per raggiunti limiti di età". Keith O'Brien, che respinge fermanete le accuse, compirà infatti tra pochi giorni 75 anni, età che per vescovi e arcivescovi implica automaticamente le dimissioni, che possono essere accettate o respinte dal Papa. Dimissioni che sono legate alla partecipazione o meno di un Conclave, e per questo il cardinale O'Brien ha voluto sgombrare ogni dubbio annunciando la sua rinuncia di voto per l'elezione del nuovo Papa. In un comunicato diffuso dalla Conferenza episcopale scozzese, il cardinale O'Brien scrive: "Guardando indietro ai miei anni di ministero per qualsiasi bene che ho potuto fare, ringrazio Dio. Per eventuali errori, mi scuso con tutti coloro che ho offeso - aggiungendo - Ringrazio il Santo Padre Benedetto XVI per la sua gentilezza e cortesia e a nome personale e a nome del popolo di Scozia gli auguro un ritiro lungo e felice. Chiedo anche la benedizione di Dio sui miei Confratelli Cardinali che presto si riuniranno a Roma per eleggere il suo successore...pregherò con loro e per loro che, illuminati dallo Spirito Santo, facciano la scelta giusta per il futuro bene della Chiesa".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: