le notizie che fanno testo, dal 2010

Conclave 2013, O'Brien: perdono per la mia condotta sessuale

Keith O'Brien, dopo essersi dimesso da cardinale ed aver rinunciato al Conclave 2013 (sarebbe stato l'unico rappresentante della Chiesa cattolica britannica) ammette: "Ci sono stati momenti in cui la mia condotta sessuale è caduta al di sotto degli standard previsti come sacerdote, arcivescovo e cardinale" e chiede perdono.

Il cardinale Keith O'Brien, accusato da tre sacerdoti e da un ex sacerdote per "comportamenti inappropriati" risalenti agli anni '80, pochi giorni fa si era dimesso (ufficialmente per motivi legati all'età) annunciando che avrebbe rinunciato alla partecipazione del Conclave 2013. Il cardinale Keith O'Brien chiede invece ora, a tutta la Chiesa cattolica e al popolo della Scozia, ufficialmente perdono. In una nota si legge infatti: "Negli ultimi giorni alcune affermazioni che sono state fatte contro di me sono diventate pubbliche. Inizialmente, la loro natura anonima e non specifica mi ha portato a contestarle". In effetti, il cardinale O'Brien, alle prime voci di accusa, aveva chiesto una consulenza legale per difendersi. Ora invece O'Brien desidera "cogliere l'occasione per ammettere che ci sono stati momenti in cui la mia condotta sessuale è caduta al di sotto degli standard previsti come sacerdote, arcivescovo e cardinale" si legge ancora nella nota. Una ammissione di colpa, quindi, da parte di Keith O'Brien, che chiede quindi "perdono a coloro che ha offeso" e "scusa alla Chiesa cattolica e al popolo della Scozia". Keith O'Brien chiude la nota auspicando di poter passare "il resto della sua vita in pensione", al di fuori della vita pubblica. Keith O'Brien sarebbe stato l'unico rappresentante della Chiesa cattolica britannica al Conclave 2013.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

più informazioni su:
# Chiesa cattolica# Conclave# natura# pensione# Scozia