le notizie che fanno testo, dal 2010

Scissione PD: fermiamoci per non fare passo verso il baratro, dice Chiti

Vannino Chiti del PD riflette sulla scissione.

"Voglio riprendere l'esortazione di Pier Luigi Bersani e dire non 'fermatevi' ma 'fermiamoci', tutti, per non fare un passo verso il baratro" dichiara in una nota Vannino Chiti, senatore del Partito Democratico.

"Si rimetta al primo posto la politica e si vedrà che le distanze sono assai minori di quelle che appaiono. La questione vera è: con tutto ciò che sta succedendo nel mondo, con le diseguaglianze crescenti, con i rischi di guerra e di terrorismo, con il tentativo di mettere in discussione i valori della democrazia, è necessario o no mettere a fuoco cosa deve fare il PD, le sue priorità?" osserva il parlamentare del PD.

"C'è bisogno di restituire alla sinistra una precisa identità. - chiarisce - Tutti dobbiamo lavorare per l'unità del partito, ma chi lo guida ha la responsabilità più grande. Il problema non è se si fanno le primarie per il segretario a maggio, a giugno, a ottobre: c'è la necessità di un confronto programmatico serio, capace di coinvolgere il nostro mondo. Fatto questo, poi verranno le distinzioni e la scelta del leader".

"Non si tratta di fare un favore o un dispetto a Matteo Renzi o a Roberto Speranza, ma di costruire una sinistra plurale che serve all'Italia per sconfiggere i populismi reazionari e le destre antidemocratiche. Si devono creare le condizioni per un congresso vero e non per uno scontro sulla scelta delle persone", chiarisce infine l'esponente dem.

© riproduzione riservata | online: | update: 20/02/2017

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

social foto
Scissione PD: fermiamoci per non fare passo verso il baratro, dice Chiti
Mainfatti, le notizie che fanno testo
Questo sito utilizza cookie di terze parti: cliccando su 'chiudi', proseguendo la navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie fai clickQUICHIUDI