le notizie che fanno testo, dal 2010

Basta spiegazioni di comodo su caso Giulio Regeni, chiede Chiti (PD)

"Dobbiamo avere la verità sulla vicenda di Giulio Regeni. Nulla nel rapporto tra i popoli e tra gli Stati può essere superiore al rispetto della dignità della persona", rende noto il politico PD Vannino Chiti.

"Dobbiamo avere la verità sulla vicenda di Giulio Regeni. Le spiegazioni di comodo sono indegne dell'Egitto e inaccettabili per l'Italia, dove esiste lo Stato di diritto" riflette in un comunicato il senatore PD Vannino Chiti.
"Un ricercatore italiano è stato rapito - ricorda -, torturato e ucciso. I responsabili devono essere puniti. Solo questa condizione può far mantenere rapporti positivi tra noi e l'Egitto".
"Aspettiamo che il 5 aprile si tenga l'incontro tra gli inquirenti italiani e quelli egiziani. - chiarisce il parlamentare - Ci sono problemi complessi legati all'immigrazione, alla Libia e alla stabilità di tutto il Nord Africa. Ma nulla nel rapporto tra i popoli e tra gli Stati può essere superiore al rispetto della dignità della persona. L'Italia deve difendere non più la vita, purtroppo, ma la memoria di Giulio Regeni e pretendere verità e punizioni per i colpevoli".
"Come ha detto la mamma di Giulio, - conclude - dobbiamo chiedere all'Egitto il pieno rispetto dei diritti umani. Il fatto che centinaia di cittadini egiziani, spesso giovani, spariscano nel nulla certamente non aiuta a consolidare i rapporti con quel paese e la sua stessa stabilità."

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: