le notizie che fanno testo, dal 2010

Valentino Rossi torna al Mugello dopo 100 giorni

Ieri Valentino Rossi è tornato a correre sulla pista del Mugello, per un evento promozionale e al buio. Insomma, se non si era capito la paura di quel giorno è definitivamente passata anche se confida che con la Dainese sta progettando degli "air-bag per proteggere anche gambe, braccia e mani".

Ieri Valentino Rossi è tornato a correre sulla pista del Mugello dopo 100 giorni dalla famosa caduta sulla curva Biondetti che gli ha causato la frattura di tibia e perone. Solo due giri di pista, ma stavolta al buio perché Valentino Rossi era impegnato solo per un evento promozionale, anche se il Dottore ha ammesso che correre in "queste condizioni particolari è spettacolare".
Insomma, se non si era capito la paura di quel giorno è definitivamente passata anche se confida che con la Dainese sta progettando degli "air-bag per proteggere anche gambe, braccia e mani che sono le parti più vulnerabili durante una caduta in pista".
Tornando invece sulla tragica morte del giovane Shoya Tomizawa, Valentino Rossi invita a non far salire su una moto "ragazzini troppo giovani" e che per evitare tali incidenti si potrebbe far "correre solo 26 piloti ed escludendo chi risulta più lento nelle prove".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

più informazioni su:
# giovani# Valentino Rossi