le notizie che fanno testo, dal 2010

Valentino Rossi: sfortunato a Motegi, avrei lottato per il podio

L'uscita di pista con caduta durante la terza curva del GP del Giappone è costata cara a Valentino Rossi che, con i guai subiti anche daglia altri piloti, avrebbe potuto lottare per un posto sul podio.

Motegi è stata regno di errori e cadute. Ne sa qualcosa Valentino Rossi e la sua Ducati che, dopo appena tre curve, hanno dovuto dire addio al GP del Giappone. Il pesarese è entrato in contatto con le Yamaha di Jorge Lorenzo e Ben Spies (uscito anche lui di strada) ed è finito nella ghiaia. "Abbandonare la gara dopo sole due curve è un vero dispiacere, soprattutto dopo un fine settimana in continua progressione e consapevoli di aver lavorato bene sulla moto" ha spiegato il "Dottore". "Nel warm up ero quarto - ha continuato Valentino Rossi - avevo la possibilità di tenere il passo di 1''46 alto in gara e penso che anche la nostra scelta di gomme, dura dietro e morbida davanti, fosse valida. Considerando poi i guai che hanno avuto Stoner, Simoncelli e Dovizioso, avremmo tranquillamente potuto lottare per il podio, che per noi sarebbe stato molto importante". Valentino ha poi spiegato l'incidente che gli ha rovinato il week end: "Siamo stati un po' sfortunati, purtroppo alla prima curva Lorenzo è andato leggermente sull'erba e alla curva successiva si è spostato rapidamente per impostare bene la traiettoria. Io ero un po' dietro, non mi ha visto e mi ha toccato spingendomi contro Spies che, a sua volta, ha toccato la mia leva del freno". "Un normale contatto di gara - precisa Velentino Rossi - mi sono trovato nel posto sbagliato al momento sbagliato. Comunque qui abbiamo fatto un bel lavoro sulla moto e siamo stati più competitivi del solito. E' un periodo impegnativo per noi ma speriamo di essere sulla buona strada", ha concluso il pilota Ducati.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: