le notizie che fanno testo, dal 2010

Valentino Rossi: "Stoner con questa moto andava più forte di me"

Il pesarese della Ducati fa un nuovo punto sulla situazione della sua moto, ammettendo che ad Aragon si poteva fare di più con delle gomme migliori. Poi confessa: "Nel rettilineo sono più lento di Stoner e non sappiamo perché".

Poteva fare di più. Pneumatici permettendo. Valentino Rossi è convinto che la sua Ducati avrebbe potuto riservare un miglior risultato nel circuito di Aragon in Spagna, dove il pesarese si è piazzato decimo. Secondo il "Dottore" non è servito a nulla cambiare il telaio passando all'alluminio anziché la fibra di carbonio, proprio perché l'usura delle gomme è stata eccessiva: "E' stata una gara molto difficile, ci aspettavamo di avere un passo un po' migliore - ha ammesso Rossi - Ho perso un sacco di ritmo negli ultimi otto giri perché avevo problemi con la gomma posteriore. C'era forse qualcosa di sbagliato con la gomma: il pneumatico si è completamente distrutto, alla fine ho dovuto rallentare perché avevo moltissime vibrazioni ed era molto difficile guidare la moto, ho dovuto rallentare di un secondo a giro. Con un pneumatico che ti porta vibrazioni non si riesce a essere veloci come ci aspettavamo e come volevamo". Oltre a questo ci sono cose inspiegabili anche per Valentino Rossi, pronto sempre ad avere una soluzione su tutto. La questione è nella velocità sul rettilineo, inferiore a quella che un tempo registrava Stoner sulla stessa moto: "Stoner con questa moto andava più forte di me, ma ci sono cose che non mi spiego: nel rettilineo sono più lento di lui e non sappiamo perché. Stiamo cercando di fare di tutto e non c'è confusione nel nostro lavoro, solo che tutto quello che proviamo non va. Ci sono diverse cose che stiamo provando a fare e abbiamo cominciato da quelle per cui ci vuole meno tempo. Ma se non basta dovremo lavorare a lungo termine, ma non so quanto tempo ci vorrà".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

più informazioni su:
# Ducati# lavoro# Spagna# usura# Valentino Rossi