le notizie che fanno testo, dal 2010

Cassazione: "accertato depistaggio" su strage di Ustica. Itavia vince ricorso

La Cassazione accoglie il ricorso degli eredi della proprietà dell'Itavia, la compagnia aerea del DC9 precipitato al largo di Ustica il 27 giugno 1980 e fallita sei mesi dopo il disastro. Per la Cassazione, infatti, è "definitivamente accertato" il "depistaggio" delle indagini sulla strage di Ustica e stabilisce la necessità di un nuovo processo civile per valutare la responsabilità dei ministeri della Difesa e dei Trasporti.

La Cassazione ha accolto il ricorso della famiglia Davanzali, eredi della proprietà dell'Itavia, la compagnia aerea del DC9 precipitato al largo di Ustica il 27 giugno 1980. L'Itavia è fallita sei mesi dopo il disastro, ma la Corte di Appello di Roma aveva rigettato la richiesta di risarcimento danni allo Stato. La Cassazione invece ha oggi sentenziato che bisogna considerare come "definitivamente accertato" il "depistaggio" delle indagini sulla strage di Ustica e che quindi il verdetto d'appello "erra" ad escludere "l'eventuale efficacia di quella attività di depistaggio". Per questo motivo, la Corte di Cassazione stabilisce la necessità di un nuovo processo civile per valutare la responsabilità dei ministeri della Difesa e dei Trasporti nel fallimento della compagnia aerea Itavia. Per la Cassazione, infatti, "la tesi del missile sparato da aereo ignoto" quale causa dell'abbattimento del DC9 Itavia risulta "oramai consacrata" anche "nella giurisprudenza". Anche se la Cassazione spiega che per il nuovo processo è "irrilevante ricercare la causa effettiva del disastro", l'avvocato Mario Scaloni, difensore della famiglia Davanzali, commenta che "ora la verità dovrà venire fuori, e si scoprirà chi ha compiuto la strage e chi l'ha coperta". Daria Bonfietti, presidente associazione parenti vittime di Ustica, auspica invece "un maggiore impegno da parte del governo per capire chi abbia abbattuto un aereo civile e abbia depistato le indagini" sottolineando che questo "è un problema politico del governo che non deve solo pagare i conti ma chiedere conto del perchè si sono depistate indagini".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: