le notizie che fanno testo, dal 2010

Università: via ai test. Medicina la più ambita. Solo 1 su 10 ce la fa

Test d'ingresso, arrivano i primi "quiz" di Medicina, la facoltà più gettonata per i giovani 2.0 che, sotto sotto, sono come le precedenti "release", in cerca cioè del mitico "posto fisso" e del prestigio sociale. Fine agosto test d'ammisione alla Cattolica di Roma e al San Raffaele di Milano.

I giovani italiani, quelli più "scolarizzati" incominciano in questi ultimi scampoli di agosto la loro lunga ricerca di un futuro meno incerto. Con ancora nelle orecchie le raccomandazioni e la "mitologia" che un laureato troverà "posto" più facilmente rispetto ad un coetaneo con una formazione più "bassa" (cosa sempre non vera in una Italia "scassata e feroce", come cantavano gli Stormy Six), i ragazzi cominciano ad entrare nel "tunnel" dei test, quiz, preselezioni o come le si voglia chiamare. Un "quiz" può oggi valere l'intero "destino" di un giovane, a volte con delle ricadute psicologiche serie, date le aspettative che la famiglia e lo stesso studente pone verso questo "one shot" all'americana. Non a caso si sentono sempre più spesso giovani che "mettono le mani avanti" con frasi del tipo "domani provo con Medicina, se non passo vado ad Ingegneria, sennò mi tocca Giurisprudenza o alla fine Lettere che non è a numero chiuso" che la dice lunga sulla vocazione dei giovani, ormai piegata al conseguimento di qualsiasi pezzo di carta per aspirare all'agognato (e praticamente inesistente) "posto fisso". Forse anche per questo la facoltà di Medicina è quella più presa d'assalto, sia perché il "mito" della solidità sociale e lavorativa del "medico" ha ancora un certo appeal, sia perché in una società che continua ad essere fondamentalmente "paesana" diventare medico porta ad una considerazione sociale che il povero insegnante, l'ingegnere, e persino lo scienziato nucleare hanno perso da tempo. Uno dei primi test di Medicina che partirà nell'Italia della Grande Crisi sarà nella Capitale, alla Cattolica di Roma (30 agosto) mentre al San Raffale di Milano il "quiz" si farà il giorno successivo. Per tutti gli altri sarà spesso il 5 settembre lo start per "provare" a diventare medico. Per dare un po' di numeri, gli iscritti al test psicoattitudinale alla Cattolica di Roma saranno 7333, potranno passarlo in 600 e poi per questi ultimi ecco arrivare la "prova orale" che assegnerà i 282 disponibili. Sono decine di migliaia, hanno molti sogni in testa, portano con se aspettative enormi da parte delle famiglie, per alcuni di loro i "test d'entrata" rappresenteranno paradossalmente già l'"ultima occasione" ancora prima di iniziare "la vita". La selezione sarà spietata: le statistiche dicono che in media uno su dieci ce la farà. Meglio prenderla con filosofia, anche considerando di iscriversi all'omonima facoltà.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: