le notizie che fanno testo, dal 2010

Test medicina 2013, verso annullamento concorso? UDU a MIUR: faccia sanatoria

Dopo i 1000 ricorsi accolti dal Tar del Lazio per quegli studenti che avevano trovato irregolarità nel testi di medicina 2013, c'è il rischio di un ""annullamento dell'intero concorso, avvisa Unione degli Universitari, con il coordinatore Gianluca Scuccimarra che chiede quindi al MIUR "una sanatoria per tutti gli studenti che hanno sostenuto il test" e in tavolo con il ministro Maria Chiara Carrozza per rivedere la politica del numero chiuso all'Università.

Dopo la sentenza del Tar del Lazio che ha accolto oltre 1.000 ricorsi in merito ai test di medicina 2013 per l'ingresso all'Università, Gianluca Scuccimarra, Coordinatore dell'Unione degli Universitari (Udu) chiede al MIUR "una sanatoria per tutti gli studenti che hanno sostenuto il test e che il Tavolo sul numero chiuso annunciato dal Ministro stesso si avvii immediatamente e ponga allo studio le strade percorribili per superare il sistema del numero chiuso". L'Udu infatti avvisa che si è "in attesa, per il mese di febbraio, delle sentenze per quanto riguarda le irregolarità ulteriori rispetto al bonus, a partire dall'anonimato non garantito nella maggioranza delle sedi universitarie e su cui l'ultima sentenza del Consiglio di Stato ha di fatto spianato la strada non solo all'ammissione dei ricorrenti ma anche ad un possibile annullamento dell'intero concorso". Scuccimarra precisa quindi che se le richieste dell'Udu non verranno accolte dela MIUR e dal Ministro Maria Chiara Carrozza il sindacato studentensco rilancerà "immediatamente sulla soluzione giuridica aumentando in maniera esponenziale il numero di persone che il ministero sarà costretto a fare iscrivere in sovrannumero".

Daniele Lanni, Portavoce Rete degli studenti medi, chiarisce infatti che "i test ad aprile rappresentano solo e unicamente un'ulteriore sanatoria ideata dal Ministero: - e spiega - si tratta di un tentativo di far rientrare dalla porta secondaria tanti studenti che hanno fatto ricorso (e avrebbero diritto ad entrare già nel 2013) ma riproveranno il test e in parte lo passeranno. E' una presa in giro per questi studenti che vedono i loro diritti calpestati e allo stesso tempo un'azione di ostruzionismo per tutti coloro che stanno finendo ora il percorso scolastico e vedranno 'rubarsi' 2-3mila posti che andranno a persone che dovevano già entrare lo scorso anno". Scuccimarra dell'Udu conclude: "E' venuto davvero il momento di rivedere in toto il sistema d'accesso universitario con l'unica finalità di applicare il dettato costituzionale e garantire il libero accesso a tutti. Per questo non avremo paura ad utilizzare nessuno degli 'strumenti' a nostra disposizione, compreso il procedimento penale: - ed anticipa - Abbiamo infatti inoltrato in questi giorni un esposto alla procura di Firenze sulla mancata garanzia di anonimato. Le indagini saranno avviate a breve e potrebbero anch'esse portare ad un annullamento dei test se il Ministero non interverrà immediatamente".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: