le notizie che fanno testo, dal 2010

Sciopero trasporti 16 giugno 2017: rivedere regolamentazione, dice Unc

L'Unione nazionale consumatori sullo sciopero trasporti di venerdì 16 giugno 2017.

«Troppi i disagi per i cittadini dovuti allo sciopero dei trasporti. Quello che andava evitato era il blocco concomitante di metropolitane, bus, treni ed aerei. Non è possibile che il consumatore non abbia alternative per potersi spostare. Non si può bloccare un intero Paese» afferma Massimiliano Dona, presidente dell'Unione nazionale consumatori, commentando lo sciopero di oggi 16 giugno 2017.

«Il punto non è impedire lo sciopero o dare la possibilità di indirlo solo al 50% più uno dei lavoratori. Andrebbe contro la nostra Costituzione. La legge può regolare lo sciopero, non vietarlo. La questione è impedire che uno sciopero possa paralizzare una nazione, rivedendo la regolamentazione in settori chiave come quello dei trasporti» prosegue Dona.
«Infine il Parlamento deve rivedere le sanzioni pecuniarie previste per chi viola la 146/90, che ormai non rappresentano più un efficace deterrente, visto che quelle massime vanno da 2.500 a 50.000 euro» conclude Dona.

© riproduzione riservata | online: | update: 16/06/2017

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

social foto
Sciopero trasporti 16 giugno 2017: rivedere regolamentazione, dice Unc
Mainfatti, le notizie che fanno testo
Questo sito utilizza cookie di terze parti: cliccando su 'chiudi', proseguendo la navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie fai clickQUICHIUDI