le notizie che fanno testo, dal 2010

Latte in polvere contaminato: UE reintroduce obbligo stabilimento, dice Unc

L'Unione nazionale consumatori sul caso del latte in polvere contaminato della Lactalis.

"In relazione al caso francese del latte in polvere prodotto dalla Lactalis, destinato ai neonati e contaminato con il batterio della salmonella, l'Unione nazionale consumatori chiede all'Europa di reintrodurre l'obbligo di indicare lo stabilimento di produzione" precisa in una nota l'associazione.

"Considerato che il latte in origine è sicuro ed è privo di pericoli, compreso quello delle salmonelle, è evidente che qualcosa non ha funzionato nello stabilimento di produzione francese. Peraltro in quello stabilimento di Craon si era già verificato in passato un problema" irocrda Agostino Macrì, responsabile dell'Area sicurezza alimentare dell'Unc.

"Ecco perché è fondamentale che in Europa non si facciamo ulteriori passi indietro in materia di informazione ed etichettatura e che anzi, come fatto in Italia, si reintroduca immediatamente l'obbligo di indicare nell'etichetta la sede e l'indirizzo dello stabilimento di produzione o, se diverso, di confezionamento" conclude Macrì.

© riproduzione riservata | online: | update: 16/01/2018

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

social foto
Latte in polvere contaminato: UE reintroduce obbligo stabilimento, dice Unc
Mainfatti, le notizie che fanno testo
Questo sito utilizza cookie di terze parti: cliccando su 'chiudi', proseguendo la navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie fai clickQUICHIUDI