le notizie che fanno testo, dal 2010

Bossi, caso Belsito: mai spesi soldi Lega Nord per ristrutturare casa

Umberto Bossi commenta l'indagine su Francesco Belsito, precisando che "non sono mai stati spesi i soldi della Lega Nord per ristrutturare" la casa a Gemonio.

Avrebbe anche pensato di dimettersi il leader della Lega Nord Umberto Bossi, dopo la notizia dell'indagine dei confronti del tesoriere del Carroccio Francesco Belsito (...) e le indiscrezioni che vorrebbero, secondo l'accusa, che una parte dei soldi dei rimborsi elettorali sarebbero stati spesi per finanziare cene e viaggi per la famiglia del Senatur, nonché per la campagna elettorale del figlio Renzo Bossi (regionali 2010) e per la ristrutturazione della casa di Umberto Bossi.
Dopo circa una decina di ore passare in Via Bellerio, sede della Lega Nord oggetto di perquisizione nella giornata di martedì 3 aprile da parte della Guardia di finanza, Umberto Bossi rilascia qualche dichiarazione all'Ansa. "Vogliono colpire la Lega e quindi colpiscono me, mi sembra che sia iniziata la prossima campagna elettorale" precisa immeditamente Umberto Bossi, quasi andando ad avvalorare i dubbi di Matteo Salvini (...), eurodeputato della Lega Nord, che ricorda come ormai il Carroccio sia "l'unica forza di opposizione ormai bersaglio di tutto e di tutti".
Umberto Bossi chiarisce quindi: "Non sono mai stati spesi i soldi della Lega per ristrutturare casa mia - e sottolinea - Denuncerò chiunque sostenga il contrario perché oltretutto non ho ancora finito di pagare le ristrutturazioni e quindi soldi della Lega non sono stati spesi".
In merito alle dimissioni, arrivate in serata, di Francesco Belsito, auspicate anche da Roberto Maroni (..) che chiedeva al tesoriere di fare "un passo indietro", Umberto Bossi specifica: "Sono stato io a chiedere a Belsito si dimettersi, per fare chiarezza. E lui si è dimesso".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: