le notizie che fanno testo, dal 2010

Lavrov a Kerry: conosciamo i metodi USA, Russia invece non minaccia nessuno

John Kerry, segretario di Stato americano, minaccia la Russia che non sceglierà la "via della de-escalation in Ucraina" il mondo (inteso come USA e UE) è pronto ad agire. Il ministro degli Esteri russo Sergei Lavrov replica: "Conosciamo i metodi degli americani quando raccolgono i voti dei governi dei vari Stati".

Dopo le accuse mosse da John Kerry, segretario di Stato americano, alla Russia, pronta è stata la risposta di Sergei Lavrov, ministro degli Esteri russo. John Kerry ha avvertito Mosca che se non sceglierà la "via della de-escalation in Ucraina" allora "il mondo (inteso probabilmente come USA e UE, ndr) farà in modo che i costi per la Russia potranno solo che crescere". Inoltre, John Kerry se la prende anche con la stampa, ovviamente quella che che non riporta solo le versioni americane sulla crisi Ucraina, accusando RT (Russia Today) di essere un "megafono della propaganda" di Mosca. Lavrov sottolinea invece come la Russia "sostiene attivamente questo punto di vista alternativo indipendente su ciò che la propaganda occidentale ci dice". L'editore di RT, Margarita Simonyan, ha invece replicato a John Kerry inviando "una richiesta ufficiale al Dipartimento di Stato degli Stati Uniti affinché segnali gli esempi specifici in cui RT ha distorto i fatti", come da critiche mosse dal segretario di Stato.

Commentando le parole di Kerry sulla Russia, Sergei Lavrov si limita invece a sottolineare, nel corso del CIS Youth Diplomats Forum: "La Russia non costringere nessuno, non ricatta chiunque con minacce, e se altri Paesi non votano come noi vogliamo, noi non gli tagliamo gli aiuti. Ecco come fanno invece gli americani quando raccolgono voti da tutto il mondo". Lavrov sostiene quindi che è così che gli Stati Uniti hanno agito "al fine di convincere altri Paesi a riconoscere il Kosovo e invece a non riconoscere l'Abkhazia e l'Ossezia del Sud". Il ministro degli Esteri russo prosegue: "Sappiamo tutto questo perché ci è stato detto. Ci hanno detto quali sono i metodi degli americani quando lavorano con i governi di tutti i vari Stati. - assicurando - Questo non è il nostro metodo. Noi non ricattattiamo, non minacciano".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: