le notizie che fanno testo, dal 2010

Aereo abbattuto in Ucraina, filorussi: scatole nere a ICAO, Kiev potrebbe falsare dati

Mentre gli Stati Uniti e l'Unione europea accusano la Russia di essere responsabile della tragedia dell'aereo Boeing 777 della Malaysia Arlines, abbattuto da un missile il 17 luglio scorso nei cieli sopra l'Ucraina orientale, Vladimir Putin sottolinea che nessuno dovrebbe utilizzare questa tragedia per i propri obiettivi politici. Gli indipendentisti di Donetsk chiariscono intendono consegnare le scatole nere dell'aereo abbattuto all'ICAO e non a Kiev.

Mentre gli Stati Uniti e l'Unione europea accusano la Russia di essere responsabile della tragedia dell'aereo Boeing 777 della Malaysia Arlines, abbattuto da un missile il 17 luglio scorso nei cieli sopra l'Ucraina orientale, Vladimir Putin sottolinea che nessuno dovrebbe utilizzare questa tragedia per i propri obiettivi politici. Parlando con Rossiya 24 TV Channel, Putin chiarisce: "Abbiamo ripetutamente chiesto a tutte le parti in conflitto di cessare immediatamente lo spargimento di sangue e di sedersi al tavolo dei negoziati. - aggiungendo - Posso dire per certo che se le azioni militari in Ucraina orientale non fossero riprese il 28 giugno, questa tragedia non sarebbe avvenuta. Allo stesso tempo, nessuno deve e ha il diritto di utilizzare questa tragedia per raggiungere i propri obiettivi politici. Tali eventi devono unire le persone e non separare". Putin assicura quindi che "la Russia sta facendo tutto il possibile affinché il conflitto nella parte orientale dell'Ucraina passi dalla fase militare di oggi alla fase del negoziato con mezzi pacifici e diplomatici". Parlando dell'incidente aereo, che ha causato la morte di 298 persone, il presidente russo ribadisce che l'inchiesta dovrebbe svolgersi sotto la guida dell'Organizzazione internazionale dell'aviazione civile (ICAO). Putin, nel precisare che attualmente i rappresentanti di Donbas e Donetsk, così come i funzionari ucraini e gli esperti malesi, sono già sul luogo dell'incidente, afferma: "Dovrebbe essere fatto di tutto per garantire la sicurezza degli esperti internazionali che lavorano sul luogo della tragedia. - ammettendo - Per questo motivo, sono necessari dei corridoi umanitari". Mentre il mondo occidentale (e soprattutto i loro media), riportano il fatto che i filorussi avrebbero "sottratto" le scatole nere del Boeing 777 precipitato nell'Ucraina orientale, l'agenzia di stampa Ria Novosti racconta che Alexander Borodai, leader della autoproclamata Repubblica di Donetsk, ha rivelato che sono stati trovati degli oggetti che assomigliano ai registratori dei dati di volo, precisando che l'intenzione degli indipendentisti è quella di consegnarli agli esperti dell'ICAO. I filorussi spiegano infatti che non intendono consegnare le scatole nere a Kiev per il timore che i dati possano essere falsificati.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: