le notizie che fanno testo, dal 2010

Aereo abbattuto in Ucraina: USA accusano separatisti. Russia: dove le prove?

L'indagine sul Boeing 777 della Malaysia Airlines, aereo abbattuto nei cieli sopra l'Ucraina orientale il 17 luglio scorso, è ancora in corso, ma gli Stati Uniti accusano già i separatisti filorussi. La Russia presenta invece i dati del suo ministero della Difesa, e chiede agli USA di portare le prove delle loro accuse.

L'indagine sul Boeing 777 della Malaysia Airlines, aereo abbattuto nei cieli sopra l'Ucraina orientale il 17 luglio scorso, è ancora in corso, ma gli Stati Uniti accusano già i separatisti filorussi. Secondo le fonti di intelligence americane, i separatisti avrebbero infatti abbattutto l'aereo "per errore". Gli 007 stelle e strisce, in realtà, preciserebbero di non sapere con esattezza chi ha lanciato il missile, aggiungendo però che secondo prove indiziarie in loro possesso questo sarebbe un SA-11 terra-aria partito da un'area controllata dai separatisti nell'Ucraina orientale. Vladimir Chizhov, l'inviato russo presso l'Unione europea, ricorda intanto che la Russia ha consegnato ieri a tutti i Paesi e le organizzazioni coinvolte i dati del suo Ministero della Difesa inerenti l'abbattimento dell'aereo della Malaysia Airlines, aggiungendo: "Finora però non c'è stata nessuna risposta". I dati russi sollevano alcune questioni che coinvolgono Kiev, poiché per esempio dimostrerebbero una insolita attività delle forze di combattimento ucraine il giorno della tragedia ma anche il posizionamento del sistema missilistico Buk nei pressi dei territori in mano ai separatisti, nella regione di Donetsk . Infine, i dati russi confermerebbero la presenza di un aereo militare ucraino che si avvicinava all'aereo di linea malese poco prima dell'abbattimento. Chizhov quindi chiarisce: "Se gli USA hanno dei dubbi in merito, avrebbero dovuto presentare le proprie prove, mentre finora non lo hanno fatto. - aggiungendo - Gli americani non hanno mai presentato alcuna prova a sostegno delle lore accuse, con la scusa che non possono rivelare le loro fonti". Chizhov si augura quindi che per scoprire le cause dell'abbattimento dell'aereo ci sia davvero "un'indagine imparziale, indipendente e internazionale, in linea con la risoluzione del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite", dicendosi anche "sorpreso rispetto alle dichiarazioni di alcuni rappresentanti europei" poiché questi "tentativi di anticipare il risultato dell'indagine possono essere visti solo come una sorte di pressione sui ricercatori".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: