le notizie che fanno testo, dal 2010

Roma: altro sfratto per truffa Piani di Zona ma Raggi non interviene, dice USB

L'Asia USB denuncia gli sfratti per la truffa dei Piani di Zona.

"Nonostante la società San Paolo sia sotto inchiesta per la truffa dei Piani di Zona e il Comune di Roma abbia chiesto da tempo alla Prefettura di fermare gli sfratti, questa mattina la polizia è intervenuta a Borghesiana per sfrattare altri inquilini truffati, gente che ha comprato la casa in cui vive e che oggi viene cacciata con la forza" informa in una nota l'Asia USB.
"L'Asia è intervenuta per bloccare questo ennesimo episodio di ingiustizia, ma lo sfratto è stato comunque eseguito e un'altra famiglia è finita per strada. - si sottolinea - Basta usare la forza a favore degli speculatori: si poteva evitare questa ennesima ingiustizia ai danni di chi è stato truffato dal diabolico meccanismo dei Piani di Zona, che per volume d'affari e intreccio di relazioni tra imprenditoria malata e politica fa impallidire il processo per Mafia Capitale. Invece la questura di Roma è voluta comunque intervenire per tutelare gli interessi della San Paolo Coop".

"Un'altra famiglia va per strada, a fronte del tardivo e finora inefficace intervento dell'amministrazione Raggi. - viene denunciato - Perché il Comune interviene sempre in extremis e non prende il toro per le corna, mettendo fine a questo continuo stillicidio? Cordate di imprenditori e banche hanno fatto breccia anche dentro la nuova giunta? E' un anno che l'Asia USB denuncia questa situazione, le inchieste della magistratura si sono moltiplicate, la quantità di elementi di prova per fermare questa truffa è cresciuta a dismisura, eppure la Giunta Raggi continua a dimostrarsi timida e inconcludente".

© riproduzione riservata | online: | update: 20/06/2017

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

social foto
Roma: altro sfratto per truffa Piani di Zona ma Raggi non interviene, dice USB
Mainfatti, le notizie che fanno testo
Questo sito utilizza cookie di terze parti: cliccando su 'chiudi', proseguendo la navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie fai clickQUICHIUDI