le notizie che fanno testo, dal 2010

ILVA: non serve cambiare piano Arcelor Mittal ma intervento pubblico, dice USB

L'USB sul piano per l'ILVA.

"Apprendiamo che parte delle organizzazioni sindacali hanno avanzato la richiesta alla cordata AM Investco di ritirare e riscrivere il piano industriale su ILVA. Non è sufficiente. Arcelor Mittal non è la soluzione per ILVA e la contrarietà agli esuberi non è dettata dalla bontà o meno del piano industriale" viene riferito in un comunicato dall'USB.

L'organizzazione sindacale espone inoltre: "Senza un piano straordinario per un nuovo intervento pubblico nella siderurgia che risolva i fallimenti dei privati, ex Lucchini di Piombino, l'AST di Terni e Ilva, non c'è futuro per la produzione di acciaio in Italia."

Dal sindacato si comunica dunque: "Inoltre Arcelor Mittal e il governo devono sapere che la legislazione Italiana e comunitaria nega la possibilità all'azienda subentrante di assumere solo una parte di lavoratori cancellando loro i diritti acquisiti. Siamo pronti, anche nelle aule di tribunale, a dare battaglia per impedire l'ennesimo massacro sociale e pronti ad impedire la liquidazione della siderurgia in Italia. La vicenda Ilva non può essere ridotta ad una mera tradizionale trattativa tra azienda e sindacati."

Si prosegue in conclusione: "Chiediamo al governo di promuovere un tavolo con le organizzazioni sindacali e tutte le istituzioni, regionali e cittadine direttamente coinvolte, per discutere e decidere sul futuro dell'acciaio, sulla salvaguardia dell'ambiente e sulla salute delle popolazioni."

© riproduzione riservata | online: | update: 18/10/2017

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

social foto
ILVA: non serve cambiare piano Arcelor Mittal ma intervento pubblico, dice USB
Mainfatti, le notizie che fanno testo
Questo sito utilizza cookie di terze parti: cliccando su 'chiudi', proseguendo la navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie fai clickQUICHIUDI