le notizie che fanno testo, dal 2010

Van Rompuy: 30 gennaio vertice su Patto bilancio. Verso Fiscal Compact

Il 30 gennaio è stato convocato un vertice straordinario per cominciare a gettare le basi del Patto di stabilità, che porterà a marzo la stipula del trattato "Fiscal Compact". Herman Van Rompuy è infatti convinto che il 2011 sarà ricordato come un "annus mirabilis". E il 2012?

Herman Van Rompuy, presidente permanente del Consiglio Europeo, ne è convinto. Il 2011, invece che essere ricordato come un anno "orribile" sarà addirittura rievocato come un "annus mirabilis" perché si stanno creando quelle basi per debellare la crisi. A quale prezzo, naturalmente, è un altro tipo di discorso, visto che come denuncia il primo rapporto annuale delle evoluzioni dell'occupazione e della situazione sociale in Europa, pubblicato pochi giorni fa dalla Commissione UE e presentato dal Commissario Laszlo Andor, ben il 23% della popolazione europea, ovvero 115 milioni di cittadini dell'Unione, è esposto al rischio della povertà o dell'esclusione sociale. Il rapporto evidenzia anche come oltre l'8% delle persone con un lavoro sono comunque a rischio povertà, ribattezzati appunto "lavoratori poveri", che sembra andare ad avvalorare le profetiche parole di Silvano Agosti racchiuse in quello che ormai viene ricordato come il "Discorso tipico dello schiavo" (Youtube http://is.gd/zCViGw). Van Rompuy assicura quindi che "per i primi di marzo al più tardi il trattato 'Fiscal Compact' sarà firmato", cioè si darà attuazione a quelle decisioni relative al nuovo Patto di bilancio ed al Trattato intergovernativo concordato da 26 Paesi dell'UE ad eccezione della Gran Bretagna (leggi http://is.gd/E1HN6C), annunciando che a fine gennaio verrà convocato un vertice con i 27 capi di Stato e di governo che si sono trovati concordi nel voler campiare le regole dell'Europa. "In agenda ci sarà l'attuazione delle decisioni prese a ottobre e a dicembre, in particolare sul Patto di bilancio - spiegava Van Rompuy al termine del vertice UE-Russia lo scorso 15 dicembre - Ma il secondo punto in discussione sarà anche ciò di cui non abbiamo potuto discutere nell'ultimo vertice, e cioè di misure per la crescita e soprattutto per l'occupazione". La data del vertice è stata poi ufficializzata, e la riunione straordinaria è stata convocata per il 30 gennaio prossimo.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: