le notizie che fanno testo, dal 2010

UE: pagamenti PA entro 30 giorni o scatta la mora

Il Parlamento europeo approva una direttiva che tutelerà maggiormente le imprese private che attendono dei pagamenti dalle amministrazioni pubbliche, perché prevede che il pagamento dovrà essere effettuato entro 30 giorni, altrimenti scatterà una mora dell'8 per cento.

Il Parlamento europeo approva oggi la direttiva che tutelerà maggiormente tutte quelle imprese private che attendono dei pagamenti dalle amministrazioni pubbliche. La direttiva europea, infatti, prevede che gli enti pubblici dovranno pagare entro 30 giorni, o al massimo entro 60 giorni ma solo in "casi eccezionali", altrimenti scatterà una mora dell'8% maggiorata del tasso di riferimento della Bce.
L'europarlamentare tedesca Barbara Weiler afferma che "questa direttiva apre la strada a una nuova cultura dei pagamenti" perché aumenterà i "diritti delle piccole imprese". Tale direttiva disciplina anche i pagamenti tra imprese private, salvo accordi diversi presi tra le parti. Questa nuova normativa ora verrà pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale dell'Unione Europea e gli Stati membri avranno due anni di tempo per recepirla.
Emma Marcegaglia, presidente di Confindustria, esprime la sua più piena soddisfazione, ringraziando "in modo particolare, il vice-presidente Antonio Tajani, responsabile del dossier a nome della commissione europea, per l'impegno e la caparbietà, con cui sono riusciti a raggiungere un accordo, non scontato, con il Consiglio su questo testo". Anche la Marcegaglia sottolinea come la direttiva sia soprattutto di grande aiuto verso le piccole e medie imprese "che potranno contare su un flusso di cassa sicuro e prevedibile, con ricadute positive sugli investimenti" concludendo che ora bisognerà impegnarsi affinché "la nuova normativa venga recepita correttamente".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: