le notizie che fanno testo, dal 2010

Fiat, Apple, Starbucks spostano utili per pagare meno tasse? UE apre inchiesta

La Commissione europea ha aperto una inchiesta per per capire se i provvedimenti fiscali che Irlanda, Olanda e Lussemburgo avrebbero adottato a favore rispettivamente di Apple, Starbucks e Fiat Finance and Trade rispettano o meno i criteri UE.

La Commissione europea intende aprire una indagine su quelle multinazionali che spostano gli utili in quei Paesi dove si pagano meno tasse possibili, e sugli Stati che hanno concesso loro benefici. Il Commissario UE alla concorrenza Joaquín Almunia afferma che "nel contesto attuale di restrizione di bilancio è particolarmente importante che le grandi multinazionali paghino la giusta parte di imposte", e per questo è stata avviata una inchiesta che indagherà su quei provvedimenti fiscali che Irlanda, Olanda e Lussemburgo avrebbero adottato a favore rispettivamente di Apple, Starbucks e Fiat Finance and Trade, la tesoreria del gruppo Fiat. Almunia ricorda infatti che "le regole UE impediscono agli Stati di prendere misure che permettono a certe imprese di pagare meno imposte rispetto a quelle che dovrebbero se le regole fiscali dello Stato membro fossero applicate in modo equo e non discriminatorio". Contro il Lussemburgo, la UE ha anche aperto una procedura d'infrazione perché non avrebbe collaborato adeguatamente con la Commissione per questa indagine, non comunicando tutte le informazioni richieste sul calcolo della base imponibile per le attività finanziarie di Fiat Finance and Trade.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: