le notizie che fanno testo, dal 2010

Twitter: autoplay dei video nelle timeline ma senza audio

Twitter ha introdotto "un nuovo modo per fruire ancora più facilmente dei video nativi, delle GIF e dei Vine" poiché da adesso "questi contenuti ora si riprodurranno in automatico nelle timeline degli utenti e su tutta la piattaforma" ma "senza audio". Solo cliccando sul video l'utente visualizzerà il contenuto a schermo intero, con l'audio. Una innovazione che va incontro anche agli inserzionisti.

Il 16 giugno Twitter ha introdotto "un nuovo modo per fruire ancora più facilmente dei video nativi, delle GIF e dei Vine". In un comunicato stampa, Twitter spiega che da adesso in poi "questi contenuti ora si riprodurranno in automatico nelle timeline degli utenti e su tutta la piattaforma" sottolineando che inizialmente queste novità sono state rilasciate "per i dispositivi iOS e per la versione desktop di Twitter" ma che "presto sbarcheranno anche su Android". In sostanza, si evidenzia, "quando un utente scorrerà la sua Twitter timeline e vedrà un video, quel contenuto si riprodurrà automaticamente senza audio. Cliccando sul video, invece, l'utente visualizzerà il contenuto a schermo intero, con l'audio. Le persone potranno ovviamente retwittarlo, aggiungerlo ai preferiti o commentarlo, in qualsiasi momento. Per rendere l'esperienza multimediale rilevante, senza interruzioni e fluida, questo meccanismo sarà applicato anche alle GIF e ai Vine condivisi su Twitter". Inoltre, - prosegue la nota - i video appariranno nelle timeline con un formato più largo, che darà maggiore risalto al contenuto". Twitter spiega quindi che i test condotti "sull'autoplay hanno rivelato che le persone interagiscono con più frequenza con i video in questo nuovo formato e, i brand e gli editori nostri partner hanno rilevato un incremento dei tassi di visualizzazione" traducendo tutto questo "in un minore cost-per-view per gli inserzionisti e un maggiore ricordo del video da parte dei consumatori".

Twitter precisa infatti: "Come per tutti i nostri prodotti pubblicitari, ci siamo assicurati che i Promoted Video su Twitter continuassero a generare alto impatto, ampio coinvolgimento e visualizzazioni rilevanti per i nostri partner pubblicitari. Per questo stiamo affrontando in maniera totalmente trasparente il modo in cui le visualizzazioni video saranno misurate e conteggiate. - aggiungendo - Stiamo creando un nuovo standard per misurare le effettive visualizzazioni dei video". In particolare, da adesso "una visualizzazione video su Twitter sarà addebitata all'inserzionista solo nel momento in cui il video sarà visibile al 100% nel dispositivo dell'utente e sarà fruito per almeno 3 secondi". Inoltre, Twitter assicura che presto lavorerà "con diversi fornitori di sistemi di verifica, per dare agli inserzionisti la sicurezza che il loro Promoted Video raggiunga lo spettatore giusto con il giusto messaggio" precisando che sta "dialogando attivamente sia con Nielsen sia con Moat per fornire una verifica di terza parte sulle metriche delle campagne Promoted Video, in modo da assicurare ai nostri partner la più completa trasparenza sull'efficacia dei loro sforzi di marketing su Twitter".

Infine, il portale di microblogging informa che sta continuando "a testare modi sempre nuovi per offrire a utenti, brand ed editori la migliore esperienza possibile" spiegando che "i test condotti sull'autoplay hanno rivelato che gli utenti hanno apprezzato questo nuovo approccio - e che questo ha generato maggiori visualizzazioni e interazioni per gli inserzionisti. Nello specifico:
- Le persone preferiscono i video in autoplay in misura 2,5 volte maggiore rispetto agli altri metodi di visualizzazione (inclusi click-to-play e le anteprime video)
- Grazie all'autoplay gli utenti conservano un maggior ricordo del video. Abbiamo infatti rilevato un incremento del 14% della video recall rispetto agli altri formati video.
- Durante i test di autoplay abbiamo rilevato che, per i brand, le visualizzazioni complete dei Promoted Video sono aumentate di 7 volte ".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: