le notizie che fanno testo, dal 2010

Owen Wilson morto: bufala, ma su Twitter continua il death hoax

Owen Wilson "morto", ma anche Eddie Murphy, casualmente poco dopo Charlie Sheen (morto subito dopo Natale). Tutte "death hoax", la "morte bufala" che ha fatto piangere "coccodrilli" di ingenui utenti di Twitter ma anche di grandi media italiani.

Twitter "impazzisce" per qualche ora: "Owen Wilson è morto in un incidente con gli sci" e sono i grandi "media" a dirlo. Tutti fanno retweet e il post di Owen Wilson "morto" entra nei tweet più letti, finendo in prima pagina su Twitter dove scrollano i cinguettii che gli utenti hanno "gradito" di più. L'amplificazione diventa parossistica, tutti scrivono di tutto ma qualcuno si va ad informare e scopre che è una bufala: Owen Wilson è vivo, non è morto. Così come nei migliori "death hoax" (morte-bufala), la notizia è completamente falsa e anche parecchie "majors" sono cadute ritirando l'articolo dal web e andando, in modo imbarazzante, in pagina "404" (il codice del server per "pagina non trovata").
Questa ennesima "morte bufala" a cui Justin Bieber (il cantante idolo delle ragazzine) ha abituato il mondo (è morto almeno ogni settimana da un anno), la dice lunga sulla voglia "editoriale" di chiunque (anche di chi non ne avrebbe il bisogno) di arrivare "per primo" anche su delle notizie che meriterebbero qualche secondo in più di riflessione.
Soprattutto quando anche Charlie Sheen, proprio subito dopo Natale, era stato dato per morto sui giornali a causa di un "death hoax" rivendicato (proprio come questo di Owen Wilson) dalla misteriosa "Global Associated News" specializzata in "notizie false". Anche Eddie Murphy è stato vittima dello stesso scherzo contemporaneamente a Owen Wilson e la morte di Aretha Franklin di pochi giorni fa (anche questa è una "death hoax") sembra sia stata lanciata dalla stessa organizzazione di faux news (notizie false in franco-americano).
Chi cerca bene sul web potrà divertirsi sui "coccodrilli" ritirati da giornali blasonati troppo ansiosi di vedere il proprio nome scorrere nel mainstream di Twitter.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: