le notizie che fanno testo, dal 2010

Gregorio De Falco for president: eroe di Twitter, il sogno dell'Italia

Gregorio De Falco è il nuovo eroe di Twitter mentre Francesco Schettino è l'antieroe di tutti gli italiani. Il "Vada a bordo, cazzo!" di De Falco impazza sulla Rete e in tanti vedono la tragedia della Costa Concordia una metafora di un'Italia alla deriva e a rischio naufragio.

Se è vero, come è vero, che "Michele Misseri verrà oscurato da Schettino" come ipotizza su Twitter "_mrsberryman Carmen Guglielmi", il web in queste ultime ore impazza solo per Gregorio De Falco, il capo della sezione operativa della Capitaneria di porto di Livorno, che prende in mano di fatto il comando della Costa Concordia che sta affondando con a bordo ancora centinaia di passeggeri, mentre ordina al capitano Francesco Schettino, già su una scialuppa: "Vada a bordo, cazzo!". Un imperativo che gli utenti di Twitter, e tutti gli Italiani, hanno immediatamente amato, soprattutto dopo averlo ascoltato attraverso l'audio delle due telefonate intercorse con Schettino e pubblicate dal Corriere.it (su Youtube (http://www.youtube.com/watch?v=c8y18IJrTyE e http://www.youtube.com/watch?v=ImC5S-ayVVU). "Ci sono persone intrappolate a bordo, adesso lei va con la sua scialuppa, sotto la prua della nave, lato dritto, c'è una biscaggina (biscaglina, ndr). Lei sale su quella biscaggina e va a bordo della nave, e mi riporta quante persone ci sono, le è chiaro? Io sto registrando questa comunicazione comandante Schettino" avvisa De Falco, e mentre Francesco Schettino spiega che "la nave è inclinata", il capo della sezione operativa della Capitaneria di porto di Livorno non ammette scuse: "C'è gente che sta scendendo dalla biscaggina di prua - fa notare a Schettino - Lei quella biscaggina la percorre in senso inverso, sale sulla nave e mi dice quante persone e che cosa hanno a bordo, chiaro? Mi dice se ci sono bambini, donne o persone bisognose di assistenza, e mi dice il numero di ciascuna di queste categorie", avvertendo: "Guardi Schettino che lei si è salvato forse dal mare ma io lo porto veramente molto male, la faccio passare l'anima dei guai. Vada a bordo, cazzo!". L'autorità e la competenza sembrano aver conquistato gli Italiani, e su Twitter c'è un coro di "Gregorio De Falco for president". Se "Salzaculo Daniele Salzarulo" fa notare attraverso un cinguettio: "Comandante italiano. Comandante in seconda greco. La nave affonda. Parecchi tedeschi morti. Analogia inquietante" e "marraisa marisa" sottolinea che "un italiano fa affondare una nave, scappa con un greco e lasciano sulla nave francesi e tedeschi. ma non è una barzeletta", c'è qualcuno che rassicura che "grazie al cielo in italia per ogni schettino, c'è anche un de falco", come scrive "simonasiri simona siri". In tanti infatti, come commenta, "GenCarotenuto Gennaro Carotenuto", pensano: "L'Italia come la vorremmo (#defalco) e l'Italia com'è (Schettino)". Il popolo del web sembra essersi quindi risvegliato dal torpore in cui era entrato dopo queste lunghe vacanze natalizie, e comincia a chiedere a gran voce una Italia guidata da persone come Gregorio De Falco. C'è "andreafasulo Andrea Fasulo" che rivela: "Non so perché, ma il colloquio De Falco-Schettino è una droga. Non riesco a smettere di ascoltarlo" mentre "ginotocchetti Gino Tocchetti!" sempre su Twitter afferma: "e adesso un #vadaabordocazzo contro tutta la classe dirigente codarda e incompetente che sta facendo affondare l'italia". Insomma, gli Italiani, almeno a parole, sembrano volere alla guida dell'Italia (così come delle navi) un vero comandante che sappia indicare la giusta rotta e impartire i corretti ordini. Il problema, potrebbe però ironizzare qualcuno, è che poi nessuno lo voterebbe.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: