le notizie che fanno testo, dal 2010

Strage Tunisi, Gentiloni: 2 italiani morti e 2 irreperibili. Nessuna rivendicazione ufficiale

Sono due gli italiani morti nella strage al museo del Bardo di Tunisi, mentre altri due connazionali risultano ancora dispersi. Il ministro della Difesa, Roberta Pinotti, comunica che "a seguito dell'aggravarsi della minaccia terroristica, resa di drammatica evidenza anche dagli eventi in Tunisia, si è reso necessario un potenziamento del dispositivo aeronavale dispiegato nel Mediterraneo centrale".

Sono due gli italiani morti nella strage al museo del Bardo di Tunisi, mentre altri due connazionali risultano ancora dispersi. A riferirlo è il ministro degli Esteri, Paolo Gentiloni, spiegando che 2 italiani sono "irreperibili" e su cui "purtroppo si nutrono timori seri", precisando che al momento non vengono fornite ulteriori comunicazioni ufficiali poiché si attende il ritrovamento dei corpi. Le vittime accertate sono Francesco Caldara, un pensionato 64enne di Novara ed il torinese Orazio Conte, informatico di 54 anni. Risultano invece disperse due donne Antonella Sesino di San Mauro Torinese e Giuseppina Biella, sessantenne di Meda, in provincia di Monza. Costa Crociere ha reso noto che tra i passeggeri di Costa Fascinosa ci sono "tre morti, due persone irreperibili e otto feriti". Sarebbero invece 11 gli italiani rimasti feriti nell'attacco al museo del Bardo di cui "uno in condizioni particolarmente gravi" come riferisce Paolo Gentiloni. Il ministro della Difesa, Roberta Pinotti, comunica invece che "a seguito dell'aggravarsi della minaccia terroristica, resa di drammatica evidenza anche dagli eventi in Tunisia, si è reso necessario un potenziamento del dispositivo aeronavale dispiegato nel Mediterraneo centrale". Finora non c'è stata alcuna rivendicazione ufficiale dell'attentato a Tunisi, mentre salgono a nove le persone detenute dalla polizia tunisina, quattro delle quali per "legami diretti con l'attacco".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: