le notizie che fanno testo, dal 2010

Attentato Tunisia: nasconde kalashnikov in custodia ombrellone, 27 morti su spiaggia Monastir

Mentre la Francia fronteggiava l'attentato a Lione, un nuovo attacco avveniva in Tunisia. Un uomo di circa 20 anni ha nascosto in una custodia dell'ombrellone un kalashnikov ed ha aperto il fuoco sulla spiaggia Riadh Palms a Monastir, presso l'Hotel Imperial Marhaba. Sarebbero 27 i morti e una 60ina i feriti, principalmente di origine europea.

Mentre la Francia era vittima nuovamente di un attentato terroristica, anche la Tunisia tornava ad essere sotto attacco. Nella tarda mattinata sono stati infatti esplosi diversi colpi d'arma da fuoco sulla spiaggia Riadh Palms a Monastir, nella zona turistica di Sousse, nel centro della Tunisia. Ancora una volta, come successe durante l'attentato al museo del Bardo del 18 marzo scorso, le vittime sono soprattutto dei turisti. Il ministero dell'Interno della Tunisia ha infatti comunicato che sarebbero almeno 27 i morti, principalmente di origine europea. In alcune immagini diffuse su Twitter si vedono diverse persone coperte con un telo in mezzo a sdraio e ombrelloni. Sembra che il sospetto terrorista sia stato colpito ed ucciso. Stando alle prime ricostruzioni, un uomo di circa 20 anni avrebbe fatto irruzione presso l'Hotel Imperial Marhaba aprendo il fuoco con un kalashnikov contro i turisti che stavano prendendo il sole. L'uomo avrebbe anche lanciato alcune granate all'interno dell'hotel prima di essere colpito. Oltre ai 27 morti sarebbero una sessantina i feriti. Stando alle prime ricostruzioni, il terrorista avrebbe nascosto il kalashnikov dentro la custodia di ombrellone. Questo nuovo attentato potrebbe inoltre dare il colpo di grazia al settore turistico della Tunisia, che dopo l'attacco al museo del Bardo ha registrato un calo di presenze pari al 21%.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: