le notizie che fanno testo, dal 2010

Tsipras: in UE contro politiche neoliberiste che distruggono diritti dei popoli

Alexis Tsipras, presidente di Syriza che in Grecia ha superato tutti gli altri partiti, ringrazia L'Altra Europa con Tsipras, che alle elezioni europee 2014 ha superato la soglia di sbarramento del 4%, e promette: "Faremo argine alle forze dei populismi reazionari, delle forze neofasciste e neonaziste, contro la xenofobia e ogni forma di razzismo".

Attraverso le elezioni europee 2014 "si è dimostrato che nell’Europa colpita dalle politiche di austerità e dalla macelleria sociale la sinistra si rafforza. In Grecia Syriza è il primo partito" sottolinea Alexis Tsipras, commentando i risultati di questa tornata elettorale, anche se in Italia in totale controtendenza ha visto primeggiare in realtà un partito di stampo fortemente europeista come è il PD di Matteo Renzi. Supera però la soglia di sbarramento il movimento che supporta il presidente di Syriza, visto che L'Altra Europa con Tsipras raggiunge quota 4%. Parlando del risultato ottenuto in Grecia, Tsipras ricorda che "è la prima volta dopo il 1984, dalla vittoria del PCI di Berlinguer, che un partito di sinistra vince le elezioni europee in ambito nazionale. - aggiungendo - In Spagna, in Portogallo e in Irlanda la sinistra ha avuto un successo clamoroso contro il bipartitismo e le grandi intese". Tsipras continua: "In Italia l’Altra Europa è riuscita a superare lo sbarramento antidemocratico, la censura mediatica e la polarizzazione strumentale del dibattito politico. - e prosegue - Ringrazio a nome di Syriza, del Partito della Sinistra Europea e personalmente tutte e tutti le attiviste e gli attivisti, i comitati locali, le organizzazioni politiche e sociali, le persone, che hanno reso possibile questa entusiasmante ed importante impresa". Tsipras conferma quindi che "con L’Altra Europa e i suoi parlamentari aderiremo al gruppo della Sinistra Europea del GUE e della Sinistra Verde Nordica per lavorare insieme per ricostruire l’Europa dal basso, coerenti con gli impegni presi in campagna elettorale e con il nostro programma comune. - promettendo - Insieme faremo argine alle forze dei populismi reazionari, delle forze neofasciste e neonaziste, contro la xenofobia e ogni forma di razzismo. Insieme combatteremo le politiche neoliberiste che distruggono i diritti e la dignità dei popoli europei. Insieme ci batteremo per un’Europa democratica, solidale, di giustizia sociale e di pace".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: