le notizie che fanno testo, dal 2010

Toyota: nuovo "richiamo" di 16 modelli auto per potenziali difetti

Toyota annuncia un nuovo maxi-richiamo per dei potenziali difetti che riguarderebbero il circuito del carburante, anche se non hanno mai causato incidenti. Calo in Borsa ma i clienti apprezzano il rigore dell'azienda dimostrato sulla sicurezza.

Toyota, che si conferma leader mondiale delle automobili superando General Motors, continua nel suo "richiamo" di auto per dei difetti che potrebbero trasformarsi in "potenziali pericoli". Se nel 2010 Toyota ha fatto davvero rima con "richiamo" (ricordate "Toyota: 10 milioni di richiami in un anno" http://is.gd/kiUlCt) preoccupando i mercati, dall'altra parte la nuova notizia del ritorno in officina di 1,28 milioni di veicoli incomincia a non destare più sorpresa. Anzi, il fatto che senza più "imbarazzo" il gigante giapponese richiami per un controllo i modelli "difettosi", appare come una scelta di responsabilità e rigorosa serietà verso il cliente Toyota. Questa volta Toyota richiamerà i modelli di auto (sembra che siano 16) a causa della segnalazione di problemi legati a dei possibili difetti al circuito del carburante che, è da sottolineare, non hanno mai creato alcun incidente. Il richiamo interessa soprattutto il Giapppone e il Nord America, in misura minora anche l'Europa ed altri Paesi.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

più informazioni su:
# auto# Europa# General Motors# incidente# Toyota