le notizie che fanno testo, dal 2010

Arsenal, eretta statua di Thierry Henry davanti all'Emirates

Per il 125esimo anniversario dell'Arsenal è stata eretta una statua raffigurante Thierry Henry (226 gol con i Gunners dal 1999 al 2007) a Londra nei pressi dell'Emirates Stadium. "Non l'avrei immaginato nemmeno nei sogni più folli" ha commentato l'attaccante francese. Oltre ad Henry sono state erette le statue di altri due "bandiere" dell'Arsenal, Tony Adams e Herbert Chapman.

Se non fossero bastati 226 reti segnate in 8 anni, Thierry Henry ora può dirsi ufficialmente nella storia dell'Arsenal. E' stata infatti inaugurata ieri una statua raffigurante l'attaccante francese a Londra nei pressi dell'Emirates Stadium, impianto dei "Gunners". In questo weekend l'Arsenal festeggia infatti il 125esimo anniversario, e per l'occasione sono state erette altre due statue di altrettanti "simboli" del club inglese. La scultura raffigurante Henry nella sua esultanza più tipica (scivolata sulle ginocchia) sarà accompagnata da quelle di Tony Adams, ex capitano e difensore dei Gunners, e di Herbert Chapman, ex allenatore dei biancorossi con i quali vinse i campionati 1930-'31 e 1932-'33. "Nemmeno nei miei sogni più folli - ha commentato Henry - avrei immaginato che un giorno avrebbero eretto una mia statua davanti allo stadio della squadra per cui ho giocato e che amo e sostengo". Henry ha vestito la maglia dell'Arsenal dal 1999 al 2007 vincendo per due volte la Premier League e altrettante Coppe d'Inghilterra. Nel 2006 ha avuto la possibilità di guidare i Gunners alla vittoria della Champions League, ma nella finale di Parigi perse contro il Barcellona di Ronaldinho.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: