le notizie che fanno testo, dal 2010

Steve Jobs: autobiografia in uscita a novembre, già scontata e su Nook

A novembre ecco "Steve Jobs: A Biography" di Walter Isaacson, giusto giusto per mettere il buon Steve sotto l'albero di Natale, magari con un Nook di Barnes and Noble nuovo di zecca.

C'è una biografia "autorizzata" che si aspettava da tempo e non è quella di Lady Gaga, ma quella di Steve Jobs. Il guru dell'hi-tech fondatore di Apple e inventore di iPod, iPhone e iPad e di molto altro, soprattutto nel glorioso passato, è scritta da Walter Isaacson celebre giornalista già conosciuto e osannato per le sue biografie di Henry Kissinger, Benjamin Franklin, and Albert Einstein, nonché presidente di Aspen Institute. Aspen Institute è un'organizzazione internazionale non profit, fondata nel 1950, il cui "motto" internazionale è "Timeless values, enlightened leadership", e quale "leadership illuminata" è più "luminosa" di quella del fondatore di Apple? La biografia di Steve Jobs sarebbe dovuta essere pubblicata il 6 Marzo 2012 ma nella libreria online di Barnes & Noble sarà disponibile il 21 novembre 2011 e, siamo negli USA, è già scontata in preordine del 37 per cento (invece di 32.50 dollari costa "solo" 20 dollari e 40) per le stampe di Simon & Schuster. Barnes & Noble venderà la biografia in tre formati, ebook (per il suo Nook Reader, interessante colmo), audiobook e hardcover (la classica carta) e si prepara a forti ordini, dato che questa di Jobs è sì una biografia autorizzata, ma in un certo senso "incontrollata" (almeno così vogliono i comunicati ufficiali). Sembra infatti che il libro sia frutto di decine di interviste fatte allo stesso Steve Jobs ma anche ai suoi colleghi di lavoro, alla sua famiglia, ai suoi amici e a tutti quelli che hanno ruotato e ruotano attorno all'universo "jobsiano" (circa un centinaio di persone). Steve Jobs sembra non abbia voluto leggere il libro prima della sua ultima stesura e stampa, e pare anche che abbia invitato tutti gli intervistati da Walter Isaacson a essere onesti e dire la verità. Da quello che trapela ne uscirebbe il Jobs che tutti quelli un po' più addentro al mito della Mela conoscono: forte, carismatico, a volte brutale, ossessivo, maniacale, perfezionista, eccetera. Una biografia comunque da leggere sia per imparare meglio di che pasta sia fatto l'ex hacker (soprattutto del marketing) che ha rivoluzionato il mondo della comunicazione informatica, sia per conoscere certi aspetti del "lato oscuro della forza" che fanno di Steve Jobs un semplice uomo. Ma forse non un uomo semplice.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: