le notizie che fanno testo, dal 2010

Ius soli: la partita non è chiusa, assicura Vaccari (PD)

Stefano Vaccari del PD sullo ius soli.

"Una decisione dolorosa, ma imposta dalla realtà dei numeri. La legge di riforma della cittadinanza è un provvedimento equo, pensato per tutelare i diritti di bambini e ragazzi che sono già nei fatti italiani, ma, in questo preciso momento, in Senato non c'erano le condizioni per approvarla. - riporta in un comunicato il senatore del Partito Democratico Stefano Vaccari - Dovrebbe saperlo anche il ministro Delrio. Lo ha spiegato già durante l'estate il capogruppo Zanda: il PD è compatto sulla necessità e sul valore del provvedimento, così come le altre forze della sinistra, ma non le altre componenti della maggioranza."

Sottolinea in ultimo: "Tradotto in brutali numeri al Senato mancano una trentina di voti con il rischio che, se si fosse messa la fiducia, non solo non si avrebbe avuto la legge che introduce lo ius soli temperato e lo ius culturae, ma avrebbe potuto cadere anche il governo prima ancora di adottare la legge di bilancio. E se non si fosse messa la fiducia il disegno di legge si sarebbe comunque impantanato per le migliaia di emendamenti già predisposti dalla Lega, con il placet delle destre e del MoVimento 5 Stelle, ostili al provvedimento. Tuttavia la partita non è chiusa come qualche zelante osservatore ritiene. Il PD è al lavoro per favorire una positiva convergenza della maggioranza. Questa legislatura si è caratterizzata per essere stata capace di allargare la tutela dei diritti occorre continuare su questa strada, c'è ancora spazio e tempo per riuscirci!."

© riproduzione riservata | online: | update: 15/09/2017

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

social foto
Ius soli: la partita non è chiusa, assicura Vaccari (PD)
Mainfatti, le notizie che fanno testo
Questo sito utilizza cookie di terze parti: cliccando su 'chiudi', proseguendo la navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie fai clickQUICHIUDI