le notizie che fanno testo, dal 2010

Processo Grandi Rischi: Bertolaso ci ripensa e si avvarrà della prescrizione

Stefania Pezzopane del PD commenta il fatto che Guido Bertolaso si avvarrà della prescrizione nel processo satellite alla Commissione Grandi Rischi anche se in campagna elettorale per diventare sindaco di Roma aveva assicurato il contrario.

"Al contrario di quanto aveva annunciato in occasione della sua candidatura per il centrodestra a sindaco di Roma, Guido Bertolaso si avvarrà della prescrizione nel processo satellite alla Commissione Grandi Rischi, in cui è accusato di aver organizzato una campagna mediatica finalizzata a rassicurare la popolazione abruzzese intimorita delle scosse. - sottolinea in una nota la senatrice del Partito Democratico Stefania Pezzopane - Da lui ancora gravi contraddizioni e un comportamento che, in ogni caso, al di là dell'esito dei processi giudiziari, ha comunque lasciato un profondo solco sulla pelle degli aquilani e degli abruzzesi."

"Ricordo che la sentenza definitiva del processo alla commissione Grandi Rischi si è conclusa con la condanna a 2 anni e 2 mesi dell'allora vice di Bertolaso - precisa infine l'esponente dem -, unico capro espiatorio di una ben più complessa faccenda. Io stessa ho depositato in Senato un disegno di legge per l'istituzione di una Commissione d'inchiesta che faccia luce sull'operato della Commissione Grandi Rischi, perché a più di 7 anni dal terremoto siano appurate le responsabilità politiche di quanto accadde nel corso dello sciame sismico precedente la scossa delle 3.32 del 6 aprile, quando su input della politica, componenti della commissione e non solo si prestarono a rassicurare la popolazione, invece di ammettere di non poter esprimere certezze".A

"Bertolaso chiediamo: perché ancora prendere in giro terremotati e famiglie ancora in lutto? Valeva la pena di annunciare che avrebbe rinunciato alla prescrizione, per poi fare dietrofront?" domanda infine la Pezzopane.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: