le notizie che fanno testo, dal 2010

Decreto BUona Scuola: per GSSI dell'Aquila grande risultato, dice Pezzopane (PD)

"Il decreto che il Senato sta per approvare rafforza il progetto della Buona Scuola e definisce meglio un'idea di Paese che punta sul merito, sulla cultura, sulla ricerca e sull'educazione di tutti e soprattutto dei giovani cittadini. Eccezionale la previsione per il Gran Sasso Science Institute (GSSI) dell'Aquila", diffonde in una nota la senatrice del PD Stefania Pezzopane.

"Il decreto che il Senato sta per approvare rafforza il progetto della Buona Scuola e definisce meglio un'idea di Paese che punta sul merito - fa sapere in un comunicato la senatrice PD Stefania Pezzopane -, sulla cultura, sulla ricerca e sull'educazione di tutti e soprattutto dei giovani cittadini."
"A dispetto del disfattismo degli apocalittici la Buona Scuola funziona e funziona bene. - assicura l'esponente dem - Con questo decreto si rifinanzia il programma Scuole belle per l'edilizia scolastica, si raddoppia il compenso dei commissari di concorso, si estende la card di 500 euro anche ai diciottenni non comunitari, si offre a più insegnanti di ruolo la possibilità di restare vicino a casa e si prevede l'assorbimento delle graduatorie di merito del concorso 2012 dell'infanzia".
"Eccezionale la previsione per il Gran Sasso Science Institute (GSSI) dell'Aquila, un impegno assunto dal premier e dal ministro Stefania Giannini durante la visita ai laboratori Infn del Gran Sasso e subito onorato. - sottolinea inoltre la parlamentare - Il GSSI, centro di ricerca e una scuola di dottorato internazionale, viene ora stabilizzato dopo un triennio di sperimentazione e dopo la valutazione positiva dell'Anvur. Quattro i corsi di dottorato attivati in Fisica, Matematica, Informatica, Sviluppo territoriale. Nel primo triennio, ha ricevuto oltre tremila domande da tutto il mondo, per un totale di circa 150 allievi di dottorato e giovani ricercatori selezionati, di cui circa il 50% provenienti dall'estero. Una realtà che lavora in sinergia con i laboratori Infn del Gran Sasso e con l'Università dell'Aquila, nata dopo il terremoto grazie al piano strategico di rilancio del territorio, che rappresenta per la nostra regione un fattore di indubbio sviluppo e un'occasione preziosa. Un'istituzione da tenere fuori dalle sterili polemiche politiche alle quali si è abbandonata nell'Aula del Senato la senatrice Blundo."

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: