le notizie che fanno testo, dal 2010

ASI: dopo Volare, concorso per missione Samantha Cristoforetti sulla ISS

Dopo la competizione per scegliere il nome della missione di Luca Parmitano, poi ribattezzata "Volare", l'ASI apre oggi un nuovo concorso per scegliere il nome della missione di Samantha Cristoforetti, la prima astronauta italiana nello Spazio che partirà nel novembre 2014 diretta sulla Stazione Spaziale Internazionale (ISS). Parola d'ordine: nutrizione.

"La mia missione è sulla via del ritorno, ma sulla rampa di lancio per la Stazione Spaziale Internazionale si sta già preparando a salire il prossimo astronauta italiano" dice dalla ISS Luca Parmitano, invitando tutti a partecipare al concorso che darà il nome alla missione della prima astronauta italiana nello Spazio Samantha Cristoforetti. Anche il nome della missione Volare di Luca Parmitano fu scelto attraverso una competizione, ed ora l' ASI ne apre un'altra per battezzare la missione ISS 42/43 del Capitano Samantha Cristoforetti, pilota dell'Aeronautica Militare e astronauta italiana dell' ESA, che partirà verso la Stazione Spaziale Intenazionale nel novembre del 2014 per rimanerci sei mesi. "Ho qualche idea, ma vorrei sentire anche le vostre!" esorta l'astronauta Cristoforetti, ricordando che nel corso della sua permanenza sull'ISS dovrà effettuare numerosi esperimenti selezionati dall'ASI, ideati e sviluppati da Università, Enti di ricerca e PMI italiani. Anche Luca Parmitano ha svolto sull'ISS un'ampia e articolata attività di sperimentazione, tra cui le due attività extra veicolari EVA, Extra Vehicular Activity, meglio note come passeggiate spaziali. Per questo motivo, chiunque intenderà partecipare al concorso per scegliere il nome della missione di Samantha Cristoforetti dovrà ispirarsi, e attenersi, agli aspetti del volo spaziale, e le proposte potranno essere inviate entro le ore 12:00 del 22 novembre 2013 all'indirizzo di posta certificata urp_asi@asi.postacert.it, indicando nell'oggetto "Proposta nome per la Missione di Samantha Cristoforetti". "Mi piacerebbe un nome che rifletta gli aspetti del volo spaziale che mi affascinano da sempre. Ecco alcune parole che mi sono molto care: ricerca, scoperta, scienza, tecnologia, esplorazione, ispirazione, meraviglia, avventura, viaggio, eccellenza, lavoro di squadra, umanità, entusiasmo, sogno. - suggerisce Samantha Cristoforetti - Ah, un'ultima parola. Nutrizione. E' un tema che approfondiremo durante la missione".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: