le notizie che fanno testo, dal 2010

Iracheni: prove che Stati Uniti armano ISIS. Anche uranio impoverito?

Qasim al-Araji, il capo del Badr Organization in Iraq, partito politico iracheno, sostiene che sarebbe "in possesso di prove e documenti che dimostrano che gli statunitensi hanno gettato aiuti ai terroristi delllo Stato Islamico". Non è la prima volta che gli iracheni accusano gli Stati Uniti di fornire armi all'ISIS, anche "proiettili che bucano veicoli blindati".

Chi fornisce le armi allo Stato Islamico? Come lo stile cinematografico, anche l'armamentario dell'ISIS potrebbe essere americano. Ad affermarlo è Qasim al-Araji, il capo del Badr Organization in Iraq, partito politico iracheno. In passato, il Badr Organization era conosciuta sotto il nome delle Brigate Badr, l'ala militare del Consiglio Supremo per la Rivoluzione Islamica in Iraq (SCIRI), partito sciita islamico con sede in Iran. Il sito in lingua araba Almasalah riporta infatti che Qasim al-Araji sarebbe "in possesso di prove e documenti a dimostrazione del fatto che gli americani hanno gettato aiuti ai terroristi del Daesh", nome arabo dello Stato Islamico. Non è la prima volta che gli iracheni accusano gli Stati Uniti, ufficialmente a capo della coalizione contro l'ISIS, di fornire armi ed altri aiuti ai terroristi che invece dovrebbero combattere. A novembre 2014 un rapporto delle fonti di intelligence irachene rivelerebbe infatti che "aerei militari statunitensi" avrebbero "paracadutato diversi pacchi di aiuti diretti ai terroristi dell'ISIS per aiutarli a resistere all'assedio da parte dell'esercito e delle forze popolari irachene". Alcune fonti delle forze di sicurezza irachene riportavano inoltre che il gruppo terroristico ISIS stava usando le armi "di ultima generazione" (state of the art) di produzione statunitense con "proiettili che bucano veicoli blindati (all'uranio impoverito?, ndr) e uccidono le persone all'interno del veicolo". Nel giugno 2014, inoltre, il sito Wnd.com rivelava che i "ribelli siriani che si sarebbero poi uniti allo Stato Islamico sono stati addestrati nel 2012 da istruttori americani in una base segreta in Giordania".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: