le notizie che fanno testo, dal 2010

In nuovo video l'anchorman dei terroristi annuncia i "programmi" dell'ISIS

L'auto proclamato Stato Islamico pubblica su Youtube un nuovo video con protagonista il giornalista britannico John Cantlie. Questa volta nessuna presunta decapitazione. John Cantlie di presenta come una sorta di anchorman dell'ISIS annunciando di aver girato diversi "programmi" che "mostreranno la verità sul come i media occidentali stanno tentando di trascinare il pubblico dentro al baratro di una nuova guerra contro lo Stato islamico".

Mentre la Scozia vota per la sua indipendenza, l'auto proclamato Stato Islamico pubblica su Youtube un nuovo video con protagonista il giornalista britannico John Cantlie, che si credeva rapito dal gruppo terrorista nel 2012. Questa volta, il video non mostra alcuna presunta decapitazione come nei precedenti tre filmati, ma l'ostaggio, sempre in tuta arancione stile Guantanamo, chiede al suo pubblico di "prestargli attenzione" (Lend me your ears). Il prigioniero dell'ISIS è seduto in una stanza buia davanti ad una scrivania ed afferma che lui e gli altri ostaggi (tra cui James Foley, Steven Sotloff e David Haines) sono stati "abbandonati dai governi statunitense e britannico". Nel video, l'ostaggio afferma che i governi europei hanno negoziato per la liberazione dei loro ostaggi, ma sostiene che gli Stati Uniti e il Regno Unito si sono comportati in modo molto diverso. L'uomo, che sembra candidarsi come una sorta di anchorman dei jihadisti, prosegue spiegando di aver girato diversi "programmi" che "mostreranno la verità sul come i media occidentali stanno tentando di trascinare il pubblico dentro al baratro di una nuova guerra contro lo Stato islamico". John Cantlie però non annuncia quando verrà pubblicato il primo di questi "programmi". In questi filmati, verrà inoltre spiegata "la filosofia dell'ISIS".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: